L’Alma Arena con tutta probabilità ospiterà Italia-Croazia

L’Alma Arena con tutta probabilità ospiterà Italia-Croazia

Si attende ancora l’ufficialità della Fip, ma l’ultimo problema che l’impianto di via Flavia presentava per le normative internazionali verrà superato a breve.

di Marco Novello

Manca ancora il comunicato ufficiale da parte della FIP, ma secondo alcune indiscrezioni sarà l’impianto giuliano ad ospitare l’ultima gara casalinga, valida per le qualificazioni al mondiale cinese, della nazionale italiana di pallacanestro. Gianni Petrucci già lo scorso anno, in occasione della semifinale tra l’Alma Trieste e la Fortitudo Bologna, aveva confermato l’intenzione di riportare la Nazionale a giocare una partita ufficiale sul parquet di Via Flavia, ma c’erano alcune lacune da colmare affinché tale volontà si potesse realizzare, prima su tutte il tabellone segna punti che doveva essere portato a norma con le leggi imposte dalla Fiba. Quest’ultimo ostacolo però sembra essere solo un pro forma, il comune di Trieste, infatti, sostituirà a breve il vecchio “cubo” con un tabellone all’avanguardia che permetterà quindi il ritorno degli azzurri a Trieste quattro anni dopo l’ultima amichevole disputata nel capoluogo della Venezia-Giulia.
“A Trieste la Nazionale italiana si è sempre trovata bene e ogni partita è stata accompagnata da un grande pubblico, persino in periodi tradizionalmente avari di presenze. Portare Italia-Croazia a Trieste mi sembra la miglior scelta possibile. C’era un solo limite per l’utilizzo dell’impianto di Valmaura: il tabellone. Adesso che l’Alma Arena avrà il nuovo cubo, con il nome dei giocatori rispondendo alle richieste delle regole internazionali, non ci saranno più problemi. Trieste era già stata presa in considerazione per Italia-Olanda ma è stata, appunto, penalizzata dalla questione del tabellone”, queste le parole del numero uno della FIP rilasciate al giornale cittadino Il Piccolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy