L’Italia soffre fino alla fine ma porta a casa la vittoria contro l’Austria

L’Italia soffre fino alla fine ma porta a casa la vittoria contro l’Austria

ITALIA – AUSTRIA 64-54

ITALIA: Aradori – Gentile – Cusin – Cinciarini – Polonara

AUSTRIA: Hausenburger – Lanegger – Schreiner – Rados – Murati

E’ Alessandro Gentile a sbloccare il punteggio dalla linea del tiro libero con un 2/2, Murati prova ad accorciare dalla lunetta, ma fa solo ½ e l’Itaia allunga con il canestro da sotto di Cusin, 4-1. L’Austria però non sta a guardare e con un mini break di 6-0 segnato dalle triple di Murati e Schreiner trova il vantaggio, 4-7. La risposta degli azzurri è affidata a Cinciarini che prova ad accorciare segnando due liberi, ma Rados allunga ancora per l’Austria, allora è ancora Aradori a portare a -2 l’Italia dalla lunetta, 7-9. Murati però con una tripla porta a +5 l’Austria, ma gli azzurri riescono a reagire e a pareggiare con un mini parziale di 5-0 firmato Polonara-Gentile, 12-12. Pianigiani prova a cambiare qualcosa chiamando time out, ma gli azzurri escono male dal minuto di sospensione e l’Austria infila un pesante break di 10-0 grazie ai canestri di Kramer, Schreiner e Maresch, 12-22. La risposta azzurra è affidata alle mani di capitan Datome che con un fantastico 2+1 spinge la reazione azzurra che arriva con la tripla di Polonara e con il bellissimo canestro di Hackett, trovato bene proprio da Datome, che realizza un 2+1 e a fine primo quarto fissa il punteggio sul 21-24 in favore dell’Austria.

Il secondo quarto inizia con il mini break austriaco di 4-0 firmato Kramer-Poltl che portano a +7 la loro squadra, 21-28. Gli azzurri però decidono che è il momento di passare in vantaggio e mettono a segno un pesante parziale di 11-0 grazie ai canestri di Hackett, Datome e Pascolo che trascinano la squadra e fanno impazzire il pubblico del PalaTrento, portando l’Italia a +2, 32-30. Dopo quasi 7′ senza segnare, l’Austria muove il suo tabellino e ripassa in vantaggio con la tripla di Ogunsipe, 32-33. Sul finale di primo tempo è Alessandro Gentile a segnare e a riportare in vantaggio gli azzurri. A fine secondo quarto il punteggio è di 34-33 a favore dell’Italia.

Nel terzo quarto parte molto bene l’Italia sia in attacco, con un break di 5-0 ad opera di Hackett e Polonara, che in difesa, dove trova l’aggressività che era mancata nel primo tempo, 39-33. Schreiner prova ad accorciare con un canestro da oltre l’arco dei 6.75, ma Polonara e Gentile rispondono con altre due triple che portano a +9 gli azzurri, 45-36. L’Austria prova a ridurre lo svantaggio dalla lunetta, ma Poltl fa solo ½ e Aradori segna il vantaggio in doppia cifra dell’Italia, 47-37. Gli ultimi 3′ del terzo periodo però sono tutti targati Austria che con un parziale di 9-0 firmato da Maresch, Kramer e Poltl, riesce a tornare a -1. A fine terzo quarto il punteggio è di 47-46 in favore degli azzurri.

Sono Della Valle e Cinciarini, dopo 2′ di gioco a sbloccare il punteggio nell’ultimo quarto del match e ad incrementare il vantaggio azzurro a +5, 51-46. Schreiner con 5 punti consecutivi prova a riportare sotto l’Austria, ma Datome ci mette una pezza con un canestro da oltre l’arco dei 6.75, 54-51. E’ ancora Schreiner con una tripla a pareggiare i conti tra le due squadre a quota 54, ma l’Italia con un libero di Cusin e 4 punti di Alessandro Gentile ritrova il vantaggio, 58-54. Gli ultimi 40” di gioco hanno un nome e un cognome: Daniel Hackett, che con 5 punti consecutivi chiude definitivamente i conti. La partita finisce con il punteggio di 64-54 in favore degli azzurri.

MVP BASKETINSIDE.COM: Daniel Hackett

Italia-Austria 64-54 (21-24, 13-9, 13-13, 17-8)

Italia: Della Valle 2 (1/1, 0/3), Aradori 3 (1/3, 0/2), Gentile 13 (3/8, 1/2), Poeta (0/1), Vitali (0/3), Cusin 3 (1/2), Datome 10 (3/5, 1/6), Cervi, Cinciarini 4 (1/3), Hackett 15 (3/5, 2/2), Pascolo 2 (1/2), Polonara 12 (0/2, 4/7) N.E.: Melli
Tiri Liberi: 12/18 – Rimbalzi: 32 23+9 (Cusin, Datome 5) – Assist: 11 (Gentile 4)
Austria: Schreiner 17 (1/3, 5/9), Friedrich, Murati 7 (0/2, 2/4), Poltl 7 (3/5), Ogunsipe 3 (1/2 da tre), Rados 2 (1/6), Hausenburger (0/1), Viedier (0/1, 0/2), Lanegger 2 (1/3, 0/1), Maresch 5 (1/4, 1/4), Kramer 11 (5/8, 0/2)
Tiri Liberi: 3/5 – Rimbalzi: 29 21+8 (Rados 9) – Assist: 16 (Schreiner, Poltl, Lanegger 3)

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli & Andrea Marocco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy