Mirotic e non Ibaka: la “dura” scelta di Scariolo

Mirotic e non Ibaka: la “dura” scelta di Scariolo

Fonte: www.toovia.com

L’ex capo allentatore dell’Olimpia Milano e attuale CT della Spagna, Sergio Scariolo, ha diramato nella giornata odierna la lista dei 17 giocatori che andranno a contendersi i 12 posti finali del roster della Roja. Oltre alle assenze di Calderon (ritiratosi dalla carriera internazionale), Rubio e Navarro (per infortunio), la scelta che maggiormente sta facendo discutere è quella di aver selezionato come “passaportato” il lungo dei Chicago Bulls Nikola Mirotic ed aver lasciato a casa Serge Ibaka. Proviamo a capire meglio questa scelta.

Il montenegrino Mirotic è un 4 new school, molto perimetrale, dotato di ottimo tiro e buon gioco spalle a canestro: offensivamente è completo da ogni punto di vista. La difesa non è il suo punto forte, anche se l’annata agli ordini di coach Thibodeau l’ha aiutato in questo senso. Dopo un inizio di stagione complicato, l’ex Real Madrid ha dimostrato tutta l’estesa del suo talento anche in NBA sfornando delle prestazioni da più di 20 punti uscendo dalla panchina; ed è forse questa sua capacità a fare tanti punti in pochi minuti che ha portato Scariolo a scegliere questa strada. Ibaka invece è reduce da una stagione molto difficile dove ha giocato solamente 64 gare saltando tutto il finale di stagione per colpa di un intervento chirurgico in artoscopia al ginocchio destro che lo ha tenuto ai box. Tuttavia lo scorso 13 Giugno, il nativo della Repubblica del Congo, ha dichirato al giornale spagonolo Gigantes del Basket di essere al 100% fisicamente lanciando così un chiaro messaggio a Scariolo, ricordando anche come lui ha sempre fatto parte di questa selezione negli ultimi anni (mentre Mirotic sarà al debutto con la Nazionale maggiore). L’apporto difensivo del lungo degli Oklahoma City Thunder è di primissima qualità ed in ambito FIBA uno come lui sposta letteralmente gli equilibri nella metà campo difensiva. Negli ultimi anni ha aggiunto al suo bagaglio tecnico anche un discreto jumper dalla media distanza ma dal perimetro resta sempre innocuo. Con la pericolosità offensiva dei fratelli Gasol oltre a Reyes e Claver, probabilmente Ibaka sarebbe stato più utile per completare il reparto lunghi della Spagna, ma il talento di Mirotic ha avuto la meglio… il povero Scariolo dovrà effettuare questa ardua scelta per molti anni a venire, c’è di peggio nella vita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy