Russia ora è crisi, la Lituania domina a Vilnius

Russia ora è crisi, la Lituania domina a Vilnius

www.krepsinis.net

Due sconfitte in due partite fanno scattare il campanello d’allarme per la nazionale russa in vista di Eurobasket 2013. Se la prima debacle contro la Repubblica Ceca è avvenuta di misura, la sconfitta odierna contro i padroni di casa della Lituania per 82-51 assume le dimensioni di una vera e propria disfatta.

Per la Lituania è tutto facile sin dal primo periodo, chiuso 19-13 a proprio favore; i padroni di casa, guidati da Jonas Valanciunas (17 punti e 8 rimbalzi per il lungo di Toronto) allungano sul 34-23 al 20’. Nel terzo quarto i baltici realizzano 30 punti chiudendo la pratica russa e potendo così amministrare l’ampio vantaggio nell’ultima frazione di gioco. Tra i migliori finiscono anche Motiejunas (11) e Delininkaitis (10), infallibile da 3 punti.

Nella Russia pochissime luci, rappresentate dai 13 punti di Ponkrashov e dai 9 di Vorontsevich e moltissime ombre; a parte un break di 7-0 in avvio di partita gli uomini di Karasev non hanno mai dato l’impressione di poter contrastare i padroni di casa, spinti dal caldo pubblico di casa della Siemens Arena di Vilnius.

 

LITUANIA 82 – 51 RUSSIA

Lituania: Pocius (8), Kalnietis (3), Juskevicius (2), D. Lavrinovic (5), Maciulis, Delininkaitis (10), Seibutis (4), Kleiza (5), K. Lavrinovic (8), Valanciunas (17), Kuzminskas (9), Motiejunas (11).

Russia: Shved (6), Vorontsevich (9), Sokolov (5), Fridzon (1), Vyaltsev, Karasev (4), Likhodei, Monia (8), Khvostov, Savrasenko (4), Ponkrashov (13), Kulagin (1).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy