Ruta para #FIBAAmericas2015 – -5 ai campionati americani, in forma Canada e Portorico, in affanno Brasile e Argentina

Ruta para #FIBAAmericas2015 – -5 ai campionati americani, in forma Canada e Portorico, in affanno Brasile e Argentina

Commenta per primo!
fibaamericas.com

Se in Africa ci si scalda per AfroBasket, e in Europa per EuroBasket, anche in Sud America si freme per i campionati continentali. Tutto pronto ormai per la partenza dell’edizione n.17 di Monterrey, in Messico, fissata per il prossimo 31 agosto, dunque si apre anche qui la strada per le Olimpiadi 2016, al quale accedono le prime due squadre classificate. Proprio per questo motivo il Dream Team degli Stati Uniti (vincitori di 6 ore su 7 edizioni disputate ma anche Campione del Mondo in carica) ha scelto di non partecipare in quanto già qualificata.

Nel frattempo, però, test importanti in corso a San Juàn (Portorico), in occasione della TUTO Marchand Continental Cup, per cinque delle dieci formazioni che si contenderanno lo scettro conquistato due anni fa proprio dalla nazionale ospitante.

Per il Canada molto bene il Minnesota Andrew Wiggins (18+13 nel debutto contro l’Argentina), ma soprattutto Andrew Bennett (16 nel terzo successo contro il Brasile di Rùben Magnano) e il canturino Brady Heslip (14 con 5/12 dal campo nel secondo match contro la Rep.Dominicana di Edgar Sosa 86-74, 15 contro i verde-oro); non è da meno Reinaldo Balkman in casa portoricana (16 punti nel successo contro il Brasile, ma poi fermato da una lesione muscolare), seguito in scia da Ángel Daniel Vasallo (25+7, sempre contro i dominicani), in affanno invece le “blasonate” Brasile e Argentina, squadre di tradizione ma bloccate da un cambio generazionale duro da portare avanti. Di stanotte il grande clàsico del basket sudamericano, terminato 80-71 per i verde-oro (più bravi sotto canestro con 42 rimbalzi e in difesa con 10 recuperi), ma caratterizzato anche dall’espulsione di Andres Nocioni nel corso del terzo quarto, spianando la vittoria alla brigata di Joao Paulo Batista, stella del Limoges, che ha chiuso con 15+5.  Interessante anche la prestazione dell’indimenticato ex Biella e Virtus Bologna Giovannoni (13), dall’altra parte 16 di Scola con 9 rimbalzi e 6 assist.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy