Super Cinciarini, l’Italia conquista la prima vittoria all’Acropolis sulla Bosnia

Super Cinciarini, l’Italia conquista la prima vittoria all’Acropolis sulla Bosnia

Commenta per primo!

L’Italia batte la Bosnia Erzegovina col punteggio di 73-62, portando a casa la prima vittoria del Torneo dell’Acropolis. L’ennesima brutta notizia però arriva dall’infermeria: Stefano Mancinelli salterà Eurobasket 2013 a causa di una distrazione muscolare risalente alla partita di ieri contro la Lituania. Dopo Gallinari, Hackett, Bargnani e Polonara gli azzurri hanno perso anche il capitano. “E’ l’ennesima mazzata di un’estate maledetta” commenta coach Simone Pianigiani, molto deluso. Guardando il lato positivo, è arrivato il ritorno di Gigi Datome, che si era infortunato in Belgio. Per lui a fine partita 7 punti. A guidare l’Italia ci hanno pensato Aradori e Cinciarini a quota 15, seguiti a ruota da Belinelli (14 punti). Ai bosniaci non bastano i 16 di Wright, visto un Teletovic sotto tono (10 punti con 3/15 dal campo).

La partita: l’Italia parte con Cinciarini, Aradori, Datome, Gigli e Cusin. La Bosnia Erzegovina risponde con Gordic, Sutalo, Wright, Teletovic e Kikanovic. L’inizio è subito segnato dall’ala dei Detroit Pistons che mette a referto 5 punti consecutivi e porta gli azzurri subito sul 10-3. A permettere all’Italia di allungare ancora è un Pietro Aradori scatenato dal punto di vista realizzativo: la guardia canturina firma il 28-18 al 15′. La Bosnia Erzegovina però mette in campo una grande zona 3-2 che come al solito l’Italia fatica ad attaccare: Zack Wright allora ne approfitta e prende sulle spalle i suoi per portarli fino al 28-25. E’ il duo Belinelli-Gigli che prova a ristabilire gli equilibri a favore dei ragazzi di Pianigiani. Al rientro dagli spogliatoi si sente sempre di più l’assenza di tanti lunghi in casa Italia (Polonara, Bargnani e Mancinelli): Vitali è costretto a snaturare il suo ruolo e sul fronte offensivo giocano solo gli esterni, con i lunghi che si limitano a portare blocchi. La Bosnia allora alza il ritmo, corre con Wright e mette in ritmo l’immarcabile Mirza Teletovic, che però decide di risparmiare Cusin tirando con un misero 3/15 dalla lunga. I ragazzi di Alexander Petrovic però riescono a piazzare un 2-14 di parziale che vale il primo vantaggio. L’Italia però reagisce con un grande break di 10-0, coronato dal gioco da 4 punti di Marco Belinelli. Gli ultimi minuti sono quasi pura amministrazione, gli azzurri vincono 73-62. Domani affronteremo la Grecia alle ore 20.00 italiane.

Italia 73-62 Bosnia Erzegovina (18-14; 35-29; 54-55).
ITALIA
: Cinciarini 15 (6/10), Aradori 15 (6/12), Belinelli 14 (4/15), Diener 10 (4/6), Datome 7 (3/9), Vitali 5 (2/4), Cusin 4 (2/7), Gigli 2 (1/1), Melli 1 (0/1), Rosselli (0/2), Poeta (0/1), Gentile.
BOSNIA ERZEGOVINA: Pasalic, Weight 16, Teletovic 10, Gordic 10, Masic 1, Sutalo 12, Bavcic 3, Kikanovic 8, Persic, Dedovic 2, Sinanovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy