Torneo di Mulhouse- Trentasette minuti di una bella Italia non bastano, vince la Francia

Torneo di Mulhouse- Trentasette minuti di una bella Italia non bastano, vince la Francia

Le azzurre giocano una gran partita contro le transalpine, ma il blackout finale costa caro alla formazione di Capobianco.

Si apre con una sconfitta il torneo di Mulhouse delle azzurre. Non bastano tre quarti giocati ad armi pari e un più sette a metà dell’ultima frazione che sembrava avesse indirizzato verso la nostra nazionale l’esito della gara. La Francia è stata brava a non mollare, trovando poi nel finale un break di 14-0 che è valso poi il successo finale. Per l’Italia ottima la prova di Gorini, sicuramente la più continua tra le presenti e autrice di una prova da 10 punti, 5 rimbalzi e 3 assist. Menzione speciale anche per Chicca Macchi, anche lei promossa a pieni voti: la giocatrice di Schio chiude con 11 punti ma soprattutto ha dimostrato l’ottimo stato di forma nei minuti in campo. Resta da capire chi saranno le ultime due giocatrici tagliate, ma la non presenza in campo di Bestagno, De Pretto e Consolini potrebbe essere un indizio verso la scelta finale.

Italia: Dotto-Sottana-Cinili-Macchi-Ress
Francia: Gaye-Johannes-Bouderra-Miyem-Tchatchouang

MACCHI E GORINI SUGLI SCUDI, E’ PARITA’- La Francia parte subito bene, con Gaye subito a segno con quattro punti in fila. Le azzurre faticano un sacco e complici Johannes prima e Gaye poi, precipitano sul 9-0. A svegliare l’Italia ci prova Ress con quattro punti, ma Miyem mantiene a debita distanza le nostre ragazze. La tripla di Penna ci riporta a soli due punti di distacco, mentre sono Zandalasini e Sottana a regalare il primo vantaggio sul 11-13. Chartereau però non ci sta e con un mini break personale firma il 17-14 del primo quarto. Nel secondo quarto è ancora Zandalasini a ridarci la parità a quota 17, ma cinque punti di una super Chartereau tengono le transalpine avanti. Botta e risposta tra Penna e Michel, ma l’inerzia è sempre la stessa con le due formazioni a rispondersi colpo su colpo. I primi punti di Macchi valgono il 26-26, ma prontamente replicano Miyem e Bouderra ricacciandoci a meno cinque. Macchi non ci sta e si prende il finale di quarto regalando alle azzurre il 35-35.

BLACKOUT ITALIA NEL FINALE, FESTA FRANCIA-Dopo l’intervallo sono quattro punti di Michel a riaprire la contesa. La risposta dell’Italia è tutta made in Schio, con Macchi, Sottana e Zandalasini a scrivere il 39-43. Amant ed Epoupa spingono nuovamente al comando la squadra di casa, ma le azzurre non mollano e spinte da Ress e i giri in lunetta vincenti di Dotto e Cinili, sorpassano le avversarie chiudendo sul 48-51 dopo trenta minuti. L’ultimo periodo si apre nel segno della squadra di Capobianco, con Penna e Gorini ad allungare sul massimo vantaggio che porta la Francia al timeout immediato. Michel frena il digiuno delle padrone di casa, ma Gorini finalizza una grande azione di squadre realizzando il 52-57. La Francia ha però l’energia per rientrare nuovamente, con gli acuti di Miyem e il 2/2 di Tchatchouang a valere il 59-59. Capobianco rigetta nella mischia Zandalasini, ma il parziale non si ferma e un nuovo giro in lunetta di Tchatchouang e la palla persa da Sottana che manda in contropiede facilmente Minte obbliga il coach delle azzure al minuto immediato a 2’20” dal termine. Al rientro sul parquet Minte trova ancora la via del canestro per il più sei, mentre le azzurre non si smuovono da quota 59 con Capobianco a chiamare nuovamente timeout dopo soli sessanta secondi. Miyem al rientro fa 2/2, portando sul 14-0 di parziale aperto e sul 67-59 il punteggio. Dotto dall’arco prova a riaprirla, ma Miyem mette i titoli di coda poco dopo e così l’ultimo canestro di Dotto vale solo il 69-64 finale.

MVP BASKETINSIDE.COM: Miyem
FRANCIA-ITALIA 69 64

ITALIA: Sottana 11, Dotto 8, Ress 6, Macchi 11, Cinili 4, Penna 5, Bestagno ne, Consolini ne, Zandalasini 7, Formica 2,  De Pretto ne, Crippa, Gorini 10, Masciadri. All.Capobianco

FRANCIA: Epoupa 5, Miyem 12, Michel 9, Ayayi 1, Skrela 2, Gaye 6, Minte 9, Johannes 3, Chartereau 7, Bouderra 5, Amant 6, Tchtchouang 4. All. Garnier

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy