Trentino Basket Cup: domani si parte, per gli azzurri la Georgia

Trentino Basket Cup: domani si parte, per gli azzurri la Georgia

Commenta per primo!

Pronti per l’esordio della seconda edizione della Trentino Basket Cup: domani alle ore 18.00 scenderanno in campo Israele e  Polonia e a seguire l’attesissimo debutto dell’Italia, che alle 20.30 affronterà davanti al proprio pubblico la Georgia (diretta su Raisport). Coach Pianigiani dovrà fare a meno domani di Andrea Bargnani perché, come scritto nel comunicato ufficiale della F.I.P., bloccato da un’infezione alle vie respiratorie. Non mancheranno però le altre stelle della squadra azzurra: in primis, Gigi Datome che proprio dodici mesi fa, alla prima edizione della Trentino Basket Cup, trovò l’abbrivio giusto per una stagione che l’ha visto grande protagonista sia in Nazionale che con la squadra di club tanto da meritare un contratto con i Detroit Pistons. Ma questa Italia non può essere solo i tanto conclamati giocatori NBA: infatti, la squadra può contare su tanti giocatori che possono fare bene sul palcoscenico internazionale. La squadra azzurra avrà una prima verifica del lavoro svolto nel ritiro di Folgaria contro la Georgia, nazionale classificatasi all’undicesimo posto all’ultima edizione degli Europei. La nazionale georgiana, guidata in panchina da coach Igor Kokoskov, dovrà fare a meno in questi Europei delle proprie due stelle NBA, Zaza Pachulia dei Milwaukee Bucks e  Tornike Shengelia dei Brooklyn Nets, entrambi fuori dai giochi per problemi fisici. Il coach georgiano ha convocato quindi il naturalizzato Luke Zeller, centro di 211 cm dei Phoenix Suns, che si contenderà l’unico posto tra i naturalizzati con Ricky Hickman, giocatore visto in Italia a Casale e alla Scavolini Pesaro (16 punti di media) e nell’ultima stagione al Maccabi Tel Aviv con 13.5 punti di media in Eurolega. Tra i volti noti al grande pubblico italiano c’è Manuchar Markoishvili, guardia del Galatasaray dopo aver giocato a Cantù fino a gennaio del 2013 con 13 punti di media, Viktor Sanikidze, campione d’Italia con la maglia della Montepaschi Siena con 5.5 punti e 4.8 rimbalzi di media e Nikoloz Tskitishvili, centro di 212 cm, con stagioni e Treviso e Teramo, scelto con la posizione numero 5 al Draft NBA del 2002 dai Denver Nuggets, dove si fermerà fino al 2006 senza però grandi fortune. Un altro giocatore  importante del roster georgiano è però senza dubbio Giorgi Shermandini, campione d’Europa con la maglia dell’Olympiakos, 211 cm, anche lui con un passato con la maglia di Cantù. La squadra georgiana ha disputato nel pomeriggio di oggi il primo allenamento al PalaTrento, prendendo confidenza con il parquet della manifestazione e domani sarà pronta a dare battaglia con gli Azzurri. Domani le casse del PalaTrento apriranno alle ore 17.00, un’ora prima della sfida d’apertura tra Israele e Polonia, dove sarà possibile acquistare i biglietti della manifestazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy