Trentino Basket Cup: venerdì alle 19 aperitivo con Bargnani e Belinelli

Trentino Basket Cup: venerdì alle 19 aperitivo con Bargnani e Belinelli

Commenta per primo!

In attesa della Trentino Basket Cup, la città di Trento avrà un primo contatto con i giocatori azzurri venerdì 2 agosto alle ore 19.00 presso il Plan di Largo Carducci, dove i tifosi azzurri potranno incontrare Andrea Bargnani e Marco Belinelli! Il centro dei New York Knicks e la guardia dei San Antonio Spurs saranno a disposizione dei tifosi trentini per firmare autografi e per una foto insieme ai propri fans. I due giocatori, che la settimana prossima saranno al PalaTrento per sfidare insieme ai propri compagni la Georgia, Israele e Polonia, potranno così respirare l’affetto dei propri tifosi per la Nazionale e la grande attesa per l’evento della Trentino Basket Cup che si preannuncia davvero di altissimo livello.

“Quelle della Trentino Basket Cup non saranno gare amichevoli”
Coach Pianigiani: “Soddisfatto per il clima di lavoro”
“La Trentino Basket Cup è un torneo in cui verificheremo gli obiettivi che ci siamo posti in questa prima parte della preparazione: Georgia, Israele e Polonia si stanno allenando in vista degli Europei come noi e quindi quelle che giocheremo non saranno partite amichevoli. Le tre partite ci metteranno di fronte a squadre che ci proporranno diverse difficoltà che noi dovremo essere bravi a risolvere nel poco tempo che avremo a disposizione. Inoltre ci saranno giocatori che vorranno lottare per un posto agli Europei e questo aumenterà l’intensità in campo.” A otto giorni dall’inizio della Trentino Basket Cup (7-9 agosto), coach Simone Pianigiani fa il punto della situazione dal ritiro azzurro di Folgaria, dove la nazionale prosegue il lavoro di preparazione. Su questa prima parte di preparazione il coach azzurro, al termine del consueto allenamento mattutino svolto davanti ai tanti tifosi presenti, è soddisfatto anche se pesano un po’ gli acciacchi e gli infortuni. “Stiamo lavorando molto e bene – ha esordito Pianigiani durante la conferenza stampa presso il ritiro azzurro al Blue Hotel di Folgaria – Sin qui, sono due le considerazioni distinte da fare. Da un lato l’approccio positivo e la predisposizione al lavoro da parte di tutti, la collaborazione di giocatori e staff, l’atmosfera e l’entusiasmo che avvolge il gruppo. D’altro canto i numerosi acciacchi e indisponibili non ci stanno consentendo di lavorare in modo fluido e come vorremmo. Il che in un raduno di così breve durata può incidere”. Nonostante ciò, tuttavia, il coach azzurro è ottimista e vede più luci che ombre. “Contiamo comunque di recuperare qualcuno nei prossimi giorni in vista della Trentino Basket Cup e da lì poi continuare a lavorare verso l’appuntamento in Slovenia. Abbiamo fiducia e positività, ma dobbiamo metabolizzare alcune cose in funzione della caratteristiche diverse che abbiamo alla luce della situazione attuale che è diversa da quella di dodici mesi fa quando abbiamo affrontato la qualificazione agli Europei”. Proprio sull’atteggiamento da avere in campo contro compagini valide, tecnicamente e fisicamente differenti tra loro, Pianigiani si aspetta risposte importanti. “Vorrei che comunque si veda un’identità di gioco ben definita, al di là degli uomini che andranno in campo e degli avversari. Vorrei vedere la mia squadra capace di adattare le proprie caratteristiche a quelle degli avversari, senza snaturare il nostro gioco. Le gare di Trento, in questo senso, saranno un ottimo banco di prova in visto degli impegni di settembre”. Il PalaTrento in questo senso è pronto ad accogliere gli Azzurri con grande entusiasmo. “Ho avuto modo di percepire la crescente passione per la pallacanestro che si sta diffondendo a Trento: ho visto in televisione le gare della Final Four di LegaDue giocate al PalaTrento e ho visto che la gente apprezzava molto quello che si vedeva in campo. Si percepisce che c’è un’attesa crescente nei nostri confronti e noi speriamo di poter contribuire a dare ulteriore sviluppo a questa passione.” E Trento e il Trentino sono pronti ad abbracciare gli azzurri anche al PalaTrento. “Il Trentino ormai da anni si conferma terra di sport e turismo – le parole di Maurizio Rossini, direttore Marketing di Trentino Sviluppo – Siamo orgogliosi di aver portato fortuna alla Nazionale italiana dodici mesi fa e speriamo di ripeterci in vista degli Europei. Il Trentino ormai è sinonimo di sport e per i turisti in cerca di attività sportiva per la propria vacanza il Trentino diventa una meta obbligata.” Dello stesso avviso è il direttore dell’ApT Altipiano di Folgaria Stefano Tomasi. “Oltre al legame ormai storico tra l’altipiano di Folgaria e il mondo della palla a spicchi, anche in città e in tutto il territorio la passione e il movimento sono cresciuti anche grazie alla bella esperienza e ai risultati dell’Aquila Basket Trento. Speriamo che l’organizzazione e l’accoglienza trentine siano all’altezza della nostra nazionale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy