Trentino Cup: Italia schiacciasassi, Georgia demolita

Trentino Cup: Italia schiacciasassi, Georgia demolita

Commenta per primo!

Si è aperta quest’oggi la Trentino Cup, con la prima delle due partite in programma che ha messo di fronte Polonia e Israele, con la bella vittoria Israeliana per 81 a 65 dove si è visto un ottimo Eliyahu Lior con i suoi 19 punti personali e un 50% al tiro. Partita discreta non tiratissima come in queste occasioni amichevoli. I parziali 13-21 31-39 47-59 65-81, sicuramente con il proseguire del torneo ci auspichiamo un po’ più di vivacità e di spettacolarità. Nel secondo match, quello che ci interessa direttamente, l’Italia si è imposta sulla Georgia con un secco 98 a 65, trascinata dai 21 punti di Marco Belinelli.

Italia: Cusin, Datome, Rosselli, Cinciarini e Belinelli.
Georgia: Boisa, Tsintsadze, Schermandini, Makoishv e Sanikidze.

1° quarto: partenza subito in scioltezza per l’Italia che trova i primi 4 punti con Andrea Cinciarini. Dopo tre primi di gioco la partita non decolla, gli azzurri si mantengono sul 6 a 4. A svegliare gli azzurri è un’apertura di Belinelli che trova Rosselli smarcato sotto canestro che da due passi non può sbagliare. Il pubblico prova a scaldarsi, l’Italia con 6’ da giocare si trova sull’11 a 4; la Georgia sembra bloccata, mentre la nazionale di Pianigiani “olia” al meglio gli schemi appresi in questi giorni di ritiro. Partita sempre un po’ bloccata, sicuramente i carichi di lavoro si fanno sentire, la Georgia fa molto poco in questa prima frazione mentre nelle file azzurre il più mobile sembra Marco Belinelli che smarca i compagni con lanci calibratissimi. Bella la tripla di Datome a 4’11” dalla prima sosta; gli azzurri fanno vedere il proprio tasso tecnico e al suono della prima sirena vanno con un buon 21 a 10 mantenendo la partita su livelli molto bassi, da vera “amichevole”, dove per i georgiani il solo Shermadini si fa valere con i suoi sette punti personali.

2° quarto: partenza della seconda frazione con la solita supremazia azzurra con Pianigiani che fa ruotare un po’ tutti. Da segnalare il positivo ingresso di Gentile la guardia della Emporio Armani Milano fa sentire il suo peso. Dopo 4’ dalla partenza l’Italia è sempre avanti per 13 punti, 30 a 17 il parziale,  mentre nella Georgia il lungo Shermadini fa sentire i suoi centimetri e gli unici punti sono i suoi. A 4’ dal termine una fuga sulla fascia della nazionale georgiana porta ad una schiacciata d’applausi il numero 11 Markoishvili con il risultato parziale che si porta sul 32 a 21 mentre i ritmi elevati portano a vedere belle azioni da entrambe le parti con una Aradori che detta bene i tempi. La Georgia nel frattempo recupera punto su punto e con la tripla di Sanikidze, i rossi georgiani si riportano in scia. La partita ora è molto combattuta: Datome – Belinelli ridanno ossigeno alla nostra nazionale e con un’inchiodata proprio di quest’ultimo, il margine rimane in doppia cifra anche alla pausa lunga (38-28).

 

3° quarto: al rientro in campo continua la reazione della Georgia che si riporta a soli 5 punti dagli azzurri. La partita sembra notevolmente più agguerrita ora, con i “rossi” che spronati da tutta la panchina non ci stanno a perdere. Dopo 2’ dal via Italia 38 Georgia 33, con diversi falli a centro parquet sinonimo di partita combattuta oltre che ad una forma sicuramente non al top per molti. Italia sicuramente molto più fallosa dove a 7’ dalla fine del mini tempo spreca il suo quinto fallo, mentre c’è da registrare la magia del solito Belinelli che infiamma il pubblico presente, Ancora Belinelli che si ripete dopo 1 ‘ con un’altra palla rubata da Melli che smarca la guardia degli Spurs e la mette nel cesto nel più classico dei suoi colpi “da sotto”. E’ ancora il numero 22 a dettar legge e dalle sue mani arriva nuovamente il più nove. Gli ospiti accusano il colpo, Diener da 3 e Datome da due fanno volare gli azzurri. L’americano della Dinamo continua nel suo show personale, ma è la fantastica azione nel finale sull’asse Datome-Gentile a siglare il 64-43.

4° quarto: nella quarta frazione allungo dell’Italia, con l’ingresso di Poeta che subito si fa trovar pronto con un gran canestro a seguito di un bel anticipo in area azzurra. Molto bello adesso il match dove dopo 2’ Gentile trova una schiacciata, l’Italbasket si porta sul 73 a 47. Match che si porta stancamente verso la sirena finale, tanta stanchezza dei ragazzi in campo, sicuramente capibile visto la preparazione alla quale tutte le nazionali stanno facendo in questi periodi. Tutto da ammirare il “gancio” di Vitali che a 2’ dal termine mantiene gli azzurri sempre avanti di 11. Partita che si conclude con il fallo subito da Vitali che porta il risultato finale sull’85 a 69 per i ragazzi di Pianigiani.
Bella partita quella disputata tra Italia e Georgia, due formazioni che si sono affrontate a viso aperto. Da considerare che i carichi di lavoro in vista dell’Europeo si fanno sentire, e gli schemi per entrambe le compagini non sono ancora rodati, comunque si è disputato un ottimo test per entrambe, dove i lunghi azzurri hanno fatto sicuramente da padroni. In campo hanno fatto lustrare gli occhi a tutti i presenti i gioielli Italiani NBA con il duo Belinelli e Datome che sanno come far divertire, ben assistiti dai compagni con una menzione speciale per il folletto Diener.  Domani al PalaTrento si replica alle 18 con Polonia vs Georgia e alle 20.30 con Italia vs Israele che promette un match ad altissimo livello!

Mvp BasketInside.com: Marco Belinelli con i suoi 21 punti peronali ha deliziato i presenti con colpi d’alta scuola, chapeau !

ITALIA GEORGIA 85-69 ( Parziali: 21-10, 38-28, 64-43 )

Italia: Cavaliero, Marcinelli 4, Poeta 4, Melli 6, Vitali 4, Cusin 1, Datome 10, Diener 5, Rosselli 4, Magro, Cinciarini 8, Belinelli 21, Moraschini, Gentile 8, Aradori 10. Coach: Simone Pianigiani

Georgia: Boisa, Tsintsadze 12, Shermadini 18, Markoishvili 7, Patsatsia 1, Sanikidze 14, Metreveli 2, Tskitshvili 6, Burjanadze 5, Lezhava 2, Pkhakadze 2, Zeller. Coach: Igor Kokoskov

Arbitri: P.Taurino, G. Bettini, S. Lanzarini
Spettatori circa 1500

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy