A Torino presentato il preolimpico, Petrucci: “La città risponderà nel migliore dei modi”

A Torino presentato il preolimpico, Petrucci: “La città risponderà nel migliore dei modi”

Dopo dieci anni dalle Olimpiadi invernali del 2006 il capoluogo piemontese torna a ospitare un evento di livello mondiale in cui la Nazionale Azzurra cercherà di conquistare il pass per le Olimpiadi di Rio 2016.

Commenta per primo!

Si è svolta a Torino la conferenza stampa di presentazione del preliminare olimpico di basket, previsto al PalaAlpitour dal 4 al 9 luglio 2016.

Hanno presenziato, presentati da Dario Colombo, Gianni Petrucci, presidente FIP, il sindaco di Torino Piero Fassino e per RCS Sport Paolo Bellino.

  • Tutti gli sport sono belli ma il basket è ii più universale di tutti, ha esordito Petrucci – con il calcio è il più diffuso al mondo. La scelta di Torino era necessaria in quando abbiamo l’impianto più grande a disposizione. ricordo che durante le Olimpiadi siamo riusciti a stipare 17.000 spettatori ecol basket potremo fare qualcosa di simile.
  • Messina è il valore aggiunto di questa squadra, ha continuato Petrucci – noi non siamo inferiori a nessuno. Prima dell’europeo ho detto che avevamo la squadra più talentuosa poi abbiamo ottenuto il preolimpico e ora siamo qui a misurarci con squadre alla nostra portata.

Petrucci ha poi incitato il presidente della Manital, Forni, a tenere duro augurandosi che la squadra si salvi.

Paolo Bellino, per RCS Sport, ha sottolineato come Torino sia una città sede di molti eventi RCS, oltre al preolimpico la Milano Torino di ciclismo recentemente ricominciata, e sede dellì’arrivo del giro d’Italia.

  • sono stati venduti 20.000 biglietti finora, ne rimangono almeno 30.000 – ha poi detto Bellino – le prevendite stanno andando molto bene. Sarà un torneo di altissimo livello. Meglio giocare in Italia sotto la spinta del pubblico.

Fassino e l’assessore Ferraris hanno poi ringraziato per aver scelto Torino e sottolineato la vocazione della città a ospitare eventi sportivi a partire dalle Olimpiadi Invernali.

Alla domanda di Guido Ercole, storica firma del basket italiano, sulle condizioni di Bargnani, Gallinari e Gentile che per infortuni e problemi vari non stanno giocando e sul passaporto di Arcidiacono, Petrucci ha risposto che il passaporto di Arcidiacono non è una cosa cosi veloce. – la Federazione sta facendo il possibile, ma poi sarà una scelta dell’allenatore. Per gli infortuni io sono fiducioso. Bargnani si sta allenando bene a Roma sotto la guida di un coach di serie A, Calvani, Gallinari e Gentile li sento spesso, si stanno curando, sono fiducioso che rientreranno al loro meglio per il preolimpico.

La nazionale italiana giocherà alcune partite di preparazione in quel di Biella nel mese di giugno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy