Rio 2016, Fin. 1°/2° posto – USA dominanti, è oro! Serbia asfaltata

Dominio di Team USA, che asfaltano la Serbia in una partita senza storia. Kevin Durant mostruoso per gli americani.

USA-Serbia  96-66 (19-15, 33-14, 27-14, 17-23 )

Serbia-USA, rivincita dell’ultima finale dei Mondiali, con i serbi che questa volta vogliono giocarsela fino alla fine, mentre Team USA per far continuare il loro dominio di vittorie consecutive che dura da circa 10 anni.

I primi 3 punti della partita portano la firma di Macvan per la Serbia, con gli USA che nei primi minuti di gioco sono abbastanza imprecisi, ma come sempre in questa competizione, dominanti a rimbalzo. Macvan è molto attivo in attacco, come Kevin Durant per Team USA, con l’equilibrio che regna sovrano all’inizio del primo quarto. Serbia molto concentrata che cerca di limitare il ritmo offensivo degli americani. DeAndre Jordan offre la solita presenza difensiva e Klay Thompson in attacco è il solito cecchino infallibile al tiro. Ottimo impatto per Cousins dalla panchina, dopo aver giocato una pessima olimpiade fin qui. Teodosic non gioca un gran primo quarto per la Serbia, che nonostante tutto chiude in svantaggio di 4 lunghezze il primo quarto.

La Serbia inizia molto male il secondo quarto, con alcune banali palle perse, punite dal contropiede letale di Team USA. La difesa dei statunitensi è super in questo quarto, rendendo impossibile un facile attacco per i serbi. Per la prima volta nella partita, doppia cifra di vantaggio per gli USA che guidati da Kevin Durant con 7 punti consecutivi, scappano sul +13. La Serbia fatica tantissimo in attacco, segnando poco in questo quarto e faticando contro lo strapotere fisico degli Stati Uniti. Durant spara triple a raffica, dimostrandosi caldissimo in questa fase di partita, con gli USA che scappano sul +21. Serbia che tira solo da 3 punti, non riuscendo ad entrare nel pitturato americano. Bogdanovic fa una fatica immensa in attacco, tirando malissimo con percentuali molto basse. 11 punti e 12 rimbalzi già all’intervallo per DeMarcus Cousins e 24 punti per KD che trascinano team USA sul +23 all’intervallo, dominando la partita.

Il terzo quarto inizia con una splendida tripla di Carmelo Anthony, non molto utilizzato nella prima parte di gara. Attacco lento e impotente contro il fisico di Team USA da parte dei serbi, che sembrano in evidente difficoltà anche nella ripresa. Serbia demoralizzata e apparentemente già rassegnata alla medaglia d’argento. Team USA che gioca sul velluto, senza alcun tipo di pressione. DeAndre Jordan in area e Klay Thompson dall’arco dei 3 punti sono quasi infallibili per gli USA, sempre sopra i 20 punti di vantaggio. Raduljica e Bogdanovic sono completamente fuori dalla partita per i serbi, fin qui decisivi nella competizione, soprattutto il neo centro dell’Olimpia Milano. Grandi percentuali da 3 punti per gli americani, che scappano sopra i 30 punti di vantaggio e lasciano le briciole in attacco per i serbi. Super circolazione in attacco per Team USA, a cui riesce tutto molto facile. 43-79 il parziale al termine del terzo quarto di una partita che sembra già chiusa da parecchi minuti.

A inizio ultimo quarto esce Milos Teodosic, che con un lungo abbraccio con la panchina, sancisce la fine della sua partita. Puro garbage time l’ultimo quarto, con le rotazioni che vedono far parte anche giocatori non entrati nei precedenti minuti. Vantaggio che aumenta minuto dopo minuti, con la panchina di Team USA che si diverte e fa divertire il pubblico con azioni spettacolari in contropiede.

 

MVP Basketinside.com: Kevin Durant. Devastante. 30 punti in 30 minuti con oltre il 50% dal campo. Quando si accende è letteralmente inmarcabile. Da 3 punti, in penetrazione, con arresto e tiro, il risultato non cambia. E a Golden State già si sogna.

Stati Uniti: Butler 2, Durant 30, Jordan 4, Lowry 5, Barnes 2, DeRozan 6, Irving 4, Thompson 12, Cousins 13, George 9, Green, Anthony 7.

Serbia: Teodosic 9, Simonovic 3, Bogdanovic 7, Markovic 3, Kalinic 2, Nedovic 14, Bircevic 1, Raduljica 7, Jokic 6, Stimac 0, Jovic 3, Macvan 11.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy