Rio 2016, Gir. B – Bogdanovic da sogno, la Croazia piega il Brasile

Rio 2016, Gir. B – Bogdanovic da sogno, la Croazia piega il Brasile

Brasile – Croazia 76-80

Commenta per primo!

Brasile – Croazia 80-76 (17-19, 14-22, 19-18, 26-21)

La Croazia fa sua la gara contro il Brasile, non senza patemi: dopo un primo tempo in cui sembrava che la partita s’incanalasse verso un assolo slavo, i ragazzi di coach Magnano sono ritornati a contatto, senza però riuscire a mettere la testa avanti nel finale.

I padroni di casa partono bene spinti dal loro pubblico e si portano subito sul 7-2, ma i croati non si lasciano prendere di sorpresa facilmente e restano in partita grazie soprattutto a un ottimo Ukic (7 punti e 3 assist per lui nei primi 10 minuti), portandosi anche in vantaggio. La partita comunque è punto a punto e piuttosto godibile, con gli ospiti che arrivano alla prima sirena sopra di due lunghezze.

All’inizio della seconda frazione la Croazia comincia ad attaccare il ferro con ferocia, il che paga dividendi: 26-21 per gli uomini di Petrovic a 6 minuti dall’intervallo lungo, con i verdeoro che non sprofondano solo grazie ai tanti rimbalzi in attacco. Mentre i brasiliani litigano col ferro ai croati sembra riuscire tutto, e tra bombe e canestri da sotto (senza menzionare l’ottima difesa di squadra) scavano un solco che raggiunge la doppia cifra.
Il coast to coast di Bogdanovic chiude la prima metà di gara proprio con 10 punti di scarto tra le due squadre, forse addirittura troppo pochi per quello che si è visto in campo.

Al rientro dagli spogliatoi si vede un grande Lima che trascina i suoi fino al -4, poi però un parziale di 13-2 capitanato da Bojan Bogdanovic rimette le cose a posto per la Croazia che si rivede più o meno saldamente al comando delle operazioni. Il Brasile però non molla mai e si riporta sul -9 a fine del terzo periodo, intenzionato all’ennesima rimonta negli ultimi 10 minuti.

Ultimo quarto che è una battaglia, con Huertas e Barbosa a suonare la carica e un pubblico davvero stupendo a cantare senza sosta: i croati sembrano nervosi e in balìa degli eventi e solo le invenzioni di Bogdanovic riescono a tenere dietro i padroni di casa. A 4 minuti dalla fine i verdeoro toccano il -3, da lì in poi è sempre più bagarre.
Ancora Bogdanovic e Saric infilano due bombe capitali, a cui rispondono però quelle di Garcia e Giovannoni: è sempre -3 Brasile. Sul -5 a 24 secondi dalla fine Marquinhos fa 1/2 ai liberi e nella susseguente girandola di time-out, falli sistematici e varie ed eventuali Bogdanovic fa 3/4 dalla lunetta, mentre Giovannoni segna un canestro con fallo e il tiro libero aggiuntivo. Finisce quindi 80-76 per la Croazia, che sorpassa proprio il Brasile in classifica portandosi a due vittorie e una sconfitta.

MVP Basketinside.com: Bojan Bogdanovic. 33 punti con 10/16 dal campo (7/10 da due), un enigma per la difesa del Brasile (e non solo).

Brasile: Neto, Felicio, Benite 5, Huertas 10 (9 assist), Garcia 6, Giovannoni 11, Hilario 5, Marquinhos 12, Barbosa 16, Lima 11, Hettshmeier, Luz.

Croazia: Babic 2, Simon 6, Hezonja 6, Saric 15, Ukic 7, Planinic 5, Bilan 6, Bogdanovic 33.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy