Rio 2016, QF: Spagna sul velluto, eliminata la Francia

Spagna-Francia 92-67

Commenta per primo!

Non si fermano più le “Furie Rosse”, la Spagna annichilisce la Francia vincendo in scioltezza 92-67, amministrando sforzi e minutaggi. Brillano Mirotic, 23 punti in 21′, e il giovane Hernangomez, 14 con 7/10 dal campo; partita d’ordinaria amministrazione per Gasol (5 punti, 8 rimbalzi, 3 stoppate), che trova il tempo di diventare il miglior stoppatore e il secondo miglior rimbalzista della storia delle Olimpiadi.

Reduce da tre vittorie di fila nei gironi, la Spagna è subito in palla grazie a Rudy Fernandez e Nikola Mirotic: due triple dell’ala dei Bulls firmano il primo parziale spagnolo sul 15-8 e mette ben 10 punti nel solo primo periodo. La Francia ricuce il divario, un po’ timidamente, finendo di nuovo in difficoltà tra primo e secondo quarto nel momento in cui paga tantissimo l’accoppiamento con Hernangomez, che mette comodamente otto punti servito alla perfezione da Navarro e Rodriguez. Rottura prolungata per la squadra di Collet, cacciata anche sul -10 (27-17) da un comodo appoggio dell’immarcescibile Reyes.

Hanno bisogno di una sveglia i transalpini, e come al solito la firma Tony Parker: per la stella NBA due liberi e tripla, 0-5 di break, ossigeno puro per la sua nazionale. Arrivano ben presto però  gli aggiustamenti di coach Scariolo, che abbandona la zona intravista nel secondo periodo, rimette dentro i titolari e viene subito ripagato da un 9-3 di break. Rubio col gioco da tre punti, Mirotic e Llull con la tripla e in un amen è +11. Manca solo Gasol all’appello e il catalano, dopo un inizio più da distributore che realizzatore, risponde presente con la schiacciata prima dell’intervallo, a cui si va sul 43-30. Notte fonda per la Francia, che ottiene davvero poco da chiunque non si chiami Parker e De Colo, al cospetto di una squadra troppo organizzata e profonda.

Canovaccio immutato al ritorno in campo, Mirotic torna a incendiare la retina (otto punti immediati) e la Francia, sempre stabile sui quindici-diciassette punti scarto, a soffrire terribilmente contro una formazione più reattiva. A briglie sciolte, gli spagnoli vanno anche sul 64-42 grazie a uno splendido gioco a due Navarro-Gasol e ai liberi di Reyes su tecnico comminato a Lauvergne. Il segnale di resa francese atteso da Scariolo è arrivato: il coach bresciano nei minuti restanti gestisce con successo, mandando ogni giocatore a referto, impieghi ed energie. Perchè tra due giorni sarà una battaglia, contro la vincente di USA-Argentina. Finisce 92-67, l’avventura olimpica della Francia s’interrompe, la Spagna mette a segno il poker volando in semifinale.

SPAGNA-FRANCIA 92-67 (19-16, 43-30, 69-49)

Spagna: Rubio 6, Llull 10, Fernandez 6, Mirotic 23, Gasol 5; Rodriguez 6, Navarro 4, Reyes 7, Calderon 2, Claver 2, Abrines 3, Hernangomez 14.

Francia: Parker 14, De Colo 13, Batum, Diaw 8, Gobert 7; Heurtel 5, Diot, Lauvergne 12, Kahudi, Pietrus, Gelabale 5, Tillie 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy