Rio, no grazie: i grandi assenti alle Olimpiadi del basket

Le Olimpiadi ci permettono di assistere a sfide emozionanti, con in campo nomi illustri della pallacanestro mondiale. Ma come in ogni edizione che si rispetti, non tutte le stelle di Eurolega ed NBA rispondono all’appello.

Commenta per primo!

Le Olimpiadi ci permettono di assistere a sfide emozionanti, con in campo nomi illustri della pallacanestro mondiale. Ma come in ogni edizione che si rispetti, non tutte le stelle di Eurolega ed NBA rispondono all’appello, e per motivi di vario genere non indosseranno la casacca della loro Nazionale. Andiamo quindi a vedere i sei migliori giocatori, esclusi quelli statunitensi, che non prenderanno parte all’avventura di Rio.

Evan Fournier – Francia – Guardia degli Orlando Magic

La guardia transalpina seguirà i Giochi da casa, non avendo preso parte al Preolimpico di Manila insieme ai suoi compagni. Infatti Evan ha preferito trascorrere l’estate a lavorare, insieme al suo agente, sul contratto che lo lega con la franchigia della Florida.

Marc Gasol – Spagna – Centro dei Memphis Grizzlies

Per l’iberico la situazione è diversa. Infortunatosi al piede durante la stagione NBA, non è riuscito a superare i test medici prima delle convocazioni, dovendo così rinunciare a dare una mano al fratello Pau ed alle altre “furie rosse” nel cercare di fermare gli States.

Serge Ibaka – Spagna – Ala Forte degli Orlando Magic

Ancora la Spagna con un assente eccellente. L’ala di origine congolese è stata tagliata dai 24 pre-convocati, molto probabilmente sotto la spinta dello stesso Serge, dopo la brutta esperienza di Londra 2012.

Boban Marjanovic – Serbia – Centro dei Detroit Pistons

In questo caso la vicenda è molto simile a quella di Fournier. L’ex Spurs ha detto di no al Preolimpico preferendo la ricerca di un buon contratto in NBA, accordo poi trovato con i Pistons. Di conseguenza Djordjevic non l’ha portato con sé in Brasile.

Joakim Noah – Francia – Centro dei New York Knicks

Anche per Joakim la carriera NBA viene prima della Nazionale, e avendo già saltato gli Europei del 2015, che per la Federazione Francese dovevano essere una prova della formazione per Rio, il neo Knickerbocker non seguirà Parker, Diaw e tutti gli altri.

Greivis Vasquez – Venezuela – Playmaker dei Brooklyn Nets

Si tratta del più pesante dei forfait, in relazione al suo peso specifico nel collettivo. L’ex Bucks infatti non potrà giocare a causa di un infortunio, senza così poter aiutare la sorpresa Venezuela, arrivata ai Giochi come detentrice del titolo continentale americano. Una tegola pesante che speriamo non penalizzi troppo i sudamericani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy