Tunisia coriacea ma Bogadanovic trascina la Croazia a una netta vittoria

Tunisia coriacea ma Bogadanovic trascina la Croazia a una netta vittoria

Preolimpico di Torino – Gr. A: Croazia – Tunisia 72-52

In una cornice di pubblico che non ha nulla a che vedere con quella delle partite delle Italia, Croazia e Tunisia si affrontano in una sfida che decide la quarta semifinalista di questo Torneo Preolimpico di Torino. Nonostante il tentativo di tenere i ritmi bassi da parte della Tunisia, alla lunga la Croazia ha demolito un orgoglioso avversario.

 

LA CRONACA – L’avvio di partita non è esaltante a causa di un ritmo non altissimo che non consente alla Croazia di scavare il solco. Il primo faticoso 4-0 di parziale della Croazia nasce tutto dalla lunetta, ma Roll con una tripla riporta subito a contatto i tunisini. Le polveri bagnate dell’attacco della Croazia fanno sì che praticamente il solo Michael Roll basti e avanzi per portare la Tunisia al primo vantaggio sul 10-8. Il punteggio a fine primo quarto è di 12-12.

L’avvio di secondo quarto non vede la partita esplodere e ciò va a tutto vantaggio della Tunisia che, come fatto contro l’Italia, prova a tenere alto il numero dei possessi e non far correre facilmente in transizione la squadra avversaria. Le conclusioni dalla media di Bogdanovic e Ukic porta i croati a +4 (18-14), scarto che, complice il punteggio basso, non varia di molto finché la tripla di Seyeh non riporta la Tunisia a -1 sul 24-23. La tripla di Stipcevic e il 2/2 dalla lunetta di Bogdanovic propiziano l’allungo della Croazia che trova il +6 sul 29-23. A fine primo tempo la Croazia conduce per 29-24.

Simon apre il secondo tempo con un tiro piazzato che da il via al parziale di 7-0 della Croazia che porta la compagine balcanica a +12 sul 36-24 con uno Stipcevic sugli scudi. Ancora Michael Roll si mette sulla strada della Croazia e prova a impedire che per la Tunisia si ripeta ciò che è accaduto contro l’Italia lunedì. Bogdanovic affonda la schiacciata e fa +15 (41-26) per la formazione di Petrovic. Knioua prova a caricarsi sulle spalle i suoi, ma i nordafricani non riescono ad andare al di sotto della doppia cifra di svantaggio. Bogdanovic e Planinic portano la Croazia a chiudere il terzo quarto sul 51-36 in proprio favore.

Bisogna aspettare quasi due minuti nel corso del quarto periodo di gioco prima di vedere il punteggio smuoversi con l’1/2 dalla lunetta di Braa che però non è un segnale troppo forte che la Tunisia lancia agli avversari. Planinic dalla lunetta consolida il vantaggio croato, prima delle triple di Roll e Bogdanovic che si annullano a vicenda. La Croazia non la chiude e la Tunisia resta attaccata alle residue speranze e, dopo un timeout, Braa dalla lunetta riporta i suoi a -13 (56-43), prima del 5-0 di parziale croato firmato Bogdanovic-Hezonja. i ragazzi di coach Petrovic non riescono a superare la soglia psicologica dei venti punti di vantaggio, ma la partita sembra essere assolutamente in ghiaccio. Alla fine vicne la Croazia per 72-52.

 

MVP Basketinside: Bogdanovic (25+ 2)

CROAZIA 72-52 TUNISIA (12-12; 29-24; 51-36)

CROAZIA: Babic 2, Kruslin, Stipcevic 8, Simon 4, Hezonja 3, Saric 11, Ukic 5, Planinic 8, Bilan 3, Sakic 3, Arapovic, Bogdanovic 25. All. Aleksandar Petrovic

TUNISIA: Mouhli , Chennoufi, Seyeh 3, Abada, El Mabrouk, Ghyaza, Roll 21, Lahiani 2, Abbassi, Knioua 4, Braa 11, Ben Romdhane 11. All. Mohamed Adel Tlatli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy