NBA Playoffs, I Turno, Gara 3 – Memphis col coltello tra i denti non basta, Spurs sul 3-0

NBA Playoffs, I Turno, Gara 3 – Memphis col coltello tra i denti non basta, Spurs sul 3-0

Non basta una gran prestazione di forza collettiva e sacrificio di Memphis per arginare uno straripante Leonard. Domenica gli Spurs possono chiudere la serie.

www.fansided.com

 

San Antonio Spurs @ Memphis Grizzlies 96-87 (26-18 44-43 70-71)

In una serie che ha ormai poco da dire, San Antonio cerca di chiudere la pratica in fretta mentre Memphis prova ad accorciare le distanze tra le mura amiche.

Il primo quarto è appannaggio dei texani ed un Leonard in grande spolvero con 10 punti nel primo quarto (a fine gara sono 32) guida l’attacco Spurs mentre Memphis risponde con un insolito quintetto basso con Carter da 3, Barnes da 4 e Randolph da 5 cercando di prendere di sorpresa coach Popovich.

Nel secondo quarto la musica cambia completamente: Ginobili regala il massimo vantaggio ai suoi con una tripla in transizione (34-21) poi Memphis si sveglia, guidata da Lance Stephenson, giocando la sua pallacanestro ruvida e intensa riuscendo nell’intento di abbassare i ritmi offensivi dei texani.

A fine quarto, due giocate decisive di Matt Barnes segnano il punteggio sul 44-43, +1 Spurs.

Il terzo quarto è quasi una fotocopia del primo e Memphis passa anche avanti a fine a quarto, con un Randolph perfetto che domina il pitturato e due mastini come Allen e Barnes a fare da guardia.

“I thought we were a little disjointed at times, mostly because of their pressure and physical toughness, but we fought through it” è il Popovich- pensiero che descrive ottimamente il leitmotiv di qusto match.

San Antonio decide di sistemare una situazione che si stava facendo complicata rimettendo nella mischia Leonard assieme ad Anderson e Mills ritrovando così una consistente solidità offensiva attenuando i problemi che causa Randolph sotto il tabellone.

Questi cambi tattici (per i quali Popovich tra gli altri ha tolto Duncan e Parker) danno i propri frutti da subito: break di 5 punti firmato Kyle & Kawhi con susseguente timeout di Joerger sul 77-73 poi ancora due liberi di Leonard ed una tripla di Danny Green regalano il +8 a tre minuti dalla fine.

Si concretizza così il 3-0 Spurs, una serie che si sta svolgendo in maniera simile ai playoff del 2004 tra queste due squadre.

In quell’occasione Gara 4 andò a San Antonio per 13 punti.

Spurs: Leonard 32, Aldridge 16 (10 rimbalzi), Green 11, Ginobili 11, Diaw 8, Duncan 6, West 4, Anderson 4, Mills 2, Parker 2, Simmons.

Memphis: Randolph 20 (11 rimbalzi), Barnes 17 (11 rimbalzi), Carter 11, Green 10, Stephenson 8, Munford 7, Farmar 7, Allen 5, Andersen 2.

Key Stats: 12/26 Spurs da 3, 4/18 Grizzlies.

Gli Spurs oltretutto contano 7 assist in più, più del doppio delle steal, il triplo delle stoppate, 5 turnover in meno.

I Grizzlies hanno tenuto la partita in bilico fino al terzo quarto grazie ai punti nel pitturato (44-28 per i Grizzlies) ed ai rimbalzi (48-39, 15-7 gli offensivi). Farina del sacco di Zach, Matt e Vince.

MVP: Kawhi Leonard: “He just keeps getting better and better , he’s been terrific all series, and he’s also a bailout player for them. They can run all their stuff, and it’s hard to defend, and he can go a shot when the  shot clock is going down” (Migliora sempre di più, è stato terribile per tutta la serie, è un loro giocatore chiave. Loro possono fare ciò che vogliono, è tosto da difendere e si prende tranquillamente un tiro quando sta per suonare la sirena). Parola di Joerger.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy