Aaron Gordon furioso: “Ci hanno rubato la partita”

Aaron Gordon furioso: “Ci hanno rubato la partita”

Un malfunzionamento del cronometro ha fatto sì che i Lakers vincessero contro Orlando.

di La Redazione

Alla fine della partita vinta dai Lakers 108-107 sugli Orlando Magic, Aaron Gordon ha voluto parlare dell’ingiustizia che, secondo lui, la sua squadra ha subito. Con 6 decimi sul cronometro di gara e i Lakers avanti di uno, con i Magic che si apprestavano a fare una rimessa in attacco per cercare un lob in cerca dello stesso #00, il cronometro è partito quando la palla era ancora in aria e prima che toccasse qualcuno in campo. La regola dice che, non essendoci possesso e non essendo imputabile a nessuna delle due formazioni, il gioco viene ripreso con un salto a due a metà campo. Brook Lopez ha toccato la palla senza che Gordon nemmeno saltasse e da lì a qualche decimo la sirena di fine gara è suonata.

“Ci sentiamo defraudati, hanno regalato a loro la vittoria”, ha commentato un seccato Aaron Gordon. “Non ci hanno dato la possibilità di vincerla. Questa era l’ultima volta che incontravamo i Lakers in questa stagioneq, ora dobbiamo aspettare un altro anno per sfidarli di nuovo. Penso che la NBA debba cambiare questa regola”. I Magic hanno segnato un 10-0 negli ultimi due minuti per mettere la testa avanti a 5″ dal termine, quando Lopez ha riportato avanti i Lakers con un glaciale 2/2 ai liberi.

Regola che neppure Isaiah Thomas sapeva, tanto da aver ammesso che molti in campo, compresi i suoi compagni, non avevano capito la chiamata arbitrale e che la spiegazione di uno dei tre fischietti del match era stata strana: “Sono solo contento di aver vinto…certo, per i Magic questa cosa è uno schifo, ma sono contento che abbiamo vinto”, ha detto il #7 ex Kings, Celtics e Cavs.

Gordon ha chiuso la partita con 28 punti e 14 rimbalzi, ma ha pure lanciato un’altra frecciatina agli arbitri: “Hanno fatto un ottimo lavoro per buona parte della gara, ma negli ultimi secondi prima ci hanno fischiato fallo su una difesa perfetta (e mandato Lopez in lunetta, ndr) e poi non ci hanno permesso di vincerla. Tutto ciò fa male”, ha concluso.

Molto più duro coach Vogel che ha urlato di tutto agli arbitri e agli ufficiali di campo, sbattendo anche la lavagnetta sul tavolo: per lui prevista una multa.

Resta da dire che anche se il cronometro fosse partito regolarmente, in quella situazione Aaron Gordon non aveva nessuna possibilità di ricevere il pallone, mentre ci sarebbe stato Vucevic libero da 3. Questa l’azione dubbia:

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy