Brooklyn Nets-New York Knicks, la sala stampa: le parole dei protagonisti

Brooklyn Nets-New York Knicks, la sala stampa: le parole dei protagonisti

Dopo il match che ha visto prevalere i padroni di casa; Napier, Davis e Hollis-Jefferson si sono intrattenuti coi media ed hanno risposto alle loro domande.

di Gianmarco Tonetto

Vittoria importante quella ottenuta dai Brooklyn Nets contro New York nel derby della Grande Mela; dopo la partita alcuni protagonisti in maglia bianconera si sono fermati a rispondere alle domande dei giornalisti presenti al match.

Ed Davis: “Eravamo pronti per questa partita e lo abbiamo dimostrato in campo. C’è una buona intesa di squadra tra noi; oggi la differenza l’ha fatta chi entrava dalla panchina, che ha portato un grosso contributo non facendo rimpiangere i titolari.”

Rondae Hollis-Jefferson: “Siamo partiti male andando sotto subito di parecchi punti, i tiri non entravano all’inizio, ma siamo comunque rimasti dentro alla partita. Si tratta comunque di lavoro che abbiamo fatto tutta questa estate, non abbattersi mai ed avere sempre la giusta fiducia per rimanere concentrati. La panchina ha fatto la differenza, è vero, ma tutti quanti ci siamo aiutati l’un l’altro soprattutto in difesa dove siamo saliti di tono, abbiamo recuperato buoni palloni per fare poi delle facili transizioni in attacco. Giocando in questa maniera qui ci si diverte sia in campo che sugli spalti, è la parte migliore del gioco.”

Shabazz Napier: “Stasera non ci son state grandi individualità, ognuno ha giocato per l’altro e così ne ha giovato la squadra. Sulla nostra intesa ci lavoriamo da tanto tempo, oggi dopo una partenza difficile ma abbiamo fatto la differenza nella ripresa con la nostra difesa concedendogli solo 39 punti. Ho giocato un basket facile come so, ma questo lo abbiamo fatto tutti quanti stasera, portando il mattoncino utile per rimontare e vincere.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy