Cavaliers, l’NBA non sanziona JR Smith dopo il fallo su Horford in gara 2

Cavaliers, l’NBA non sanziona JR Smith dopo il fallo su Horford in gara 2

La guardia di Cleveland sarà in campo in gara 3, per provare a dare una svolta alle sue finali di conference, finora deludenti

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Nessuna sanzione a JR Smith dopo il falgrant foul su Al Horford in gara 2. E’ questa la decisione dell’NBA, che ha ritenuto di non squalificare la guardia dei Cleveland Cavaliers per l’attesissima gara 3 delle finali con Boston. Lo stesso Smith, nei commenti post partita, aveva ammesso di aver “spinto platealmente” l’avversario, precisando però che si trattasse di un “buon fallo duro”. Nonostante il suo rendimento deludente nei primi due episodi della serie, i Cavs non potranno prescindere dal suo apporto offensivo, che dovrà decisamente salire di livello nelle sfide in Ohio. Fin qui, Smith ha totalizzato 4 punti con uno scarso 2/16 al tiro, uno score che sta facendo riflettere coach Lue intenzionato a sostituire l’ex Denver con Korver in quintetto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy