Coach K non era sempre contento di allenare LeBron James al Team Usa

Coach K non era sempre contento di allenare LeBron James al Team Usa

Brian Windhorst racconta di quando l’head coach del Team Usa Mike Krzyzweski si era trovato in difficoltà nell’allenare LeBron James.

LeBron James non è sicuramente il coach killer di cui si sta parlando in questi giorni. É solamente difficile da allenare.

In replica ai sentimenti di coach-killing che sono inondati da quando i Cleveland Cavaliers hanno licenziato David Blatt, che non era proprio il migliore amico del “prescelto”, a favore di Tyronn Lue, presumibilmente il favorito del due volte campione della lega, Brian Windhorst di ESPN.com ha pubblicato una storia relativa alle esperienze di James con i suoi vari allenatori.

Windhorst ha fatto notare che LeBron non è mai stato coinvolto in scandali con il proprio allenatore, ma il giornalista ha confermato che la star dei Cavs è storicamente difficile da allenare. Uno dei suoi aneddoti riguarda le prime esperienze che Mike Krzyzewski ebbe allenando James al Team Usa.

“È estremamente difficile allenare James, specialemente quando si trova a giocare di fronte ad altri allenatori? La risposta è si. Erik Spoelstra ha trascorso i giorni più difficili della sua carriera nei primi mesi passati con il “prescelto” nel 2010. Krzyzewski, invece, aveva considerato il taglio di LeBron dopo il suo primo training camp con il Team Usa nel 2006. Però, entrambi i coach, alla fine hanno ottenuto numerosi successi grazie al giocatore: coach K vinse due medaglie d’oro mentre il filippino vinse due titoli NBA”. (Testo di Brian Windhorst)

Da quello che si è potuto intravedere accedendo agli allenamenti di James, Spoelstra fu un allenatore più indicativo ed espressivo mentre coach K lavorava maggiormente sui fondamentali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy