CP3 e Pistons tra i papabili per il premio Sports Humanitarian of the Year

CP3 e Pistons tra i papabili per il premio Sports Humanitarian of the Year

Il play dei Clippers e l’organizzazione dei Pistons tra i nominati per ricevere quel premio

Commenta per primo!

Il playmaker dei Clippers Chris Paul e la franchigia dei Detroit Pistons sono tra i finalisti del premio Sports Humanitarian of the Year, organizzato dalla ESPN.

Paul, finalista tra quelli che riceverebbero il premio individuale, ha finanziato due borse di studio nella sua alma mater, Wake Forest, e ha aperto tre laboratori scientifici in giro per gli States grazie alla sua Chris Paul Family Foundation, il cui obiettivo è avere un impatto positivo sulle persone e sulle famiglie dando la possibilità a più persone possibili di mettersi in mostra nella scuola, nello sport e nella vita.

Gli altri finalisti sono Brent Burns dei San Jose Sharks, il centro delle New York Liberty Tina Charles e il defensive end dei Cincinnati Bengals Carlos Dunlap.

 

friendlybounce.com

 

I Pistons, invece, sono stati nominati per quanto riguarda il premio per le squadre. Sono tra i finalisti per i loro sforzi nell’aiutare la città di Flint, in Michigan, dopo la contaminazione delle sue acque che ha portato ad un grosso problema umanitario.

Dovranno vedersela con i LA Galaxy, i San Francisco 49ers ed i San Francisco Giants.

I vincitori saranno annunciati il 12 luglio; riceveranno 100mila dollari dalla ESPN, mentre agli altri finalisti ne andranno 25mila.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy