Danilo Gallinari, possibile futuro lontano da Denver

I Celtics sono interessati, ma ci sono pro e contro del suo gioco da tenere in considerazione.

Commenta per primo!

Il sito Americano CBS.com ha preso in esame alcuni giocatori che potrebbero infiammare in estate il mercato NBA. Tra i nomi citati c’è anche quello del nostro Danilo Gallinari.
Il Gallo ora è in forza ai Denver Nuggets, ma già nella passata sessione invernale di mercato era al centro di Rumors di mercato ed era stato accostato fortemente ai Boston Celtics. Il suo contratto con i Nuggets prevede nella stagione 2017/2018 una Player Option, cioè la possibilità che il giocatore decida di non restare a Denver. Quindi potenzialmente se i Nuggets volessero assicurarsi qualcosa in cambio devono muoversi nell’estate di mercato in arrivo.
Danilo ha spesso dichiarato di voler restare a Denver per vincere qualcosa con quella maglia, ma in NBA non si può mai sapere.

CBS.com nell’articolo parte con una domanda provocatoria: “Quanto volete scommettere sulla salute di Gallinari?”
Questo perché, come ricorderete, Danilo ha avuto seri problemi al ginocchio due stagioni fa, che però ora sono dietro le spalle. Detto ciò, si prende in esame in modo positivo la sua crescita nel gioco, sia nel tiro da tre punti che nella capacità di guadagnarsi tiri dalla lunetta (8.2 di media tentati a partita e la sua percentuale dalla lunetta e dell’84%), rimarcando però il fatto che nella stagione appena finita abbia giocato “soltanto” 53 gare. Lo si definisce come un giocatore NBA moderno, in grado di tirare da lontano ma anche di penetrare in modo efficace, oltre a potersi permettere di giocare in alcune situazioni playmaker. Inoltre viene ritenuta fondamentale questa offseason di allenamento per il Gallo, per poterlo rivedere definitivamente al 100%, augurandosi anche il definitivo passo in avanti difensivo.

Sembra palese che se i Nuggets volessero ricostruire, senza grossa fretta, Gallinari potrebbe decidere di chiedere una trade e cercare una squadra vincente; se così fosse, molte squadre NBA potrebbero far squillare il telefono di Denver per chiedere informazioni sul talento italiano, che nonostante i problemi fisici passati, resta un giocatore di alto livello NBA.

Le sue cifre in stagione: 19.5 punti, 5.3 rimbalzi e 2.5 assist di media.

 

– di Matteo Corradi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy