Dennis Rodman: “È anche merito mio se la Corea del Nord sta facendo pace con gli USA”

Dennis Rodman: “È anche merito mio se la Corea del Nord sta facendo pace con gli USA”

Ennesima uscita fuori dalle righe di The Worm.

di La Redazione

Non vuole essere ricordato come il benefattore dell’umanità, ma anche lui vorrebbe che gli venisse dato credito per quello che ha fatto: Dennis Rodman ritiene di aver contibuito in maniera non indifferente all’eventuale incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un.

Si sta parlando infatti di un prossimo summit tra il Presidente americano e quello della Corea del Nord, e The Worm non ha perso l’occasione per ricordare di aver regalato a Kim la biografia di Donald, per il suo scorso compleanno.
“Non voglio prendermi tutto il merito” ha dichiarato Rodman a TMZ, “non voglio star seduto qui a dire ‘ho fatto questo, ho fatto quello’, non è la mia intenzione. La mia idea era di andare laggiù ed essere un ambasciatore di sport in Corea del Nord, così che la gente capisse com’è la popolazione nordcoreana. E a Donald Trump non chiedo niente, a me piace Donald Trump.”

Secondo Dennis la Corea del Nord è cambiata, per questo vorrebbe un minimo di riconoscenza: “Poi le cose sono cambiate, e adesso stanno cambiando ancora di più, e la gente mi chiede perché i miei meriti non vengono riconosciuti. Perché io sono uno di quelli che hanno puntato il faro sugli ostaggi che adesso stanno venendo rilasciati, ma io non sono il Presidente, sono solo una persona e sono contento per come stanno andando le cose.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy