Dwight Howard si allontana dagli Houston Rockets

Dwight Howard si allontana dagli Houston Rockets

In una lunga intervista rilasciata a Jackie MacMullen di ESPN Dwight Howard ha parlato del suo futuro e della recente delusione per la stagione sotto le aspettative dei suoi Houston Rockets.

Commenta per primo!

Di Alberto Guerrini

In una lunga intervista rilasciata a Jackie MacMullen di ESPN Dwight Howard ha parlato del suo futuro e della recente delusione per la stagione sotto le aspettative dei suoi Houston Rockets. Sulla decisione di esercitare o meno la player option Howard si è detto possibilista: “Ad essere onesti ho parlato con diverse persone a me vicine dell’opportunità di uscire dal contratto, ma non ho ancora preso una decisione. Non abbiamo avuto la stagione che ci saremmo aspettati, non ho giocato come avrei voluto, e questo mi ha innervosito. […] Il mio agente (Perry Rogers) è intelligente. Fa questo da anni. Lasciamo che sia lui a preoccuparsi di squadre e cifre”. Howard ha poi rivelato qualche crepa nel rapporto con il general manager dei Rockets, Daryl Morey: “ […] ho sentito come se il mio ruolo nella squadra si fosse ridotto. Sono andato da Morey e gli detto che avrei voluto essere più coinvolto. Lui mi ha risposto di no, che non sarebbe successo. Gli ho chiesto motivazioni, ero shockato che fosse lui e non il nostro allenatore a predisporre questo genere di cose. Non gli ho mai voluto mancare di rispetto, ma Morey non ha mai giocato a pallacanestro, io lo faccio da anni, so cosa serve per avere impatto”. Howard ha poi parlato della relazione con James Harden: “ […] Ho pensato che saremmo potuti diventare una mini versione di Shaq e Kobe, […] abbiamo avuto dei buoni momenti assieme, abbiamo raggiunto le finali di conference lo scorso anno”.

Ad oggi sembra abbastanza difficile pronosticare una permanenza di Dwight Howard in quel di Houston, anche vista l’insistenza con cui i rumours stanno infiammando la discussione circa un possibile ingaggio di Mike D’Antoni sulla panchina della squadra texana. Howard ha giocato sotto D’Antoni ai Los Angeles Lakers e tra i due sembra non correre buon sangue, anche visti i risultati che accompagnarono quella sfortunata e tumultuosa stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy