Eastern Conference, il pagellone del mercato

Eastern Conference, il pagellone del mercato

Commenta per primo!

newsday.com

BROOKLYN NETS – 8,5 Difficile, se non impossibile, non piazzare ai vertici di questa classifica attuale gli allblacks dell’NBA. Con l’operazione Garnett – Pierce – Terry la dirigenza Nets ha di fatto svelato i piani della franchigia: vincere subito. Per farlo però, Prokhorov e soci sanno bene che un gran quintetto non basta, e per la panchina sono arrivati Kirilenko e Alan Anderson. In più la dirigenza ha firmato pure Shaun Livingston.

CLEVELAND CAVALIERS – 7,5 I Cavaliers puntano al ritorno ai playoff, e con una lista degli acquisti corta ma di qualità si candidano a mina vagante ad Est. Preso il lungodegente Bynum (viene da un anno d’inattività), nell’Ohio hanno assestato un altro colpo: Jarrett Jack, uno che se la cava più che discretamente uscendo dalla panca. Terzo acquisto solido, con la presa di Earl Clark, giocatore che può portare energia e atletismo. ATLANTA HAWKS – 7 Preso Millsap per compensare alla partenza di Smith, rifirmato Teague, e piazzato il colpetto DeMarre Carroll. DETROIT PISTONS – 7 Brandon Jennings e Josh Smith sono i botti in casa Pistons, e il ritorno da romanzo rosa di Chanucey Billups. A loro va aggiunto Gigi Datome, alla prima esperienza oltreoceano. Va fatta menzione per il ritorno di Rasheed Wallace, come assistente. CHARLOTTE BOBCATS – 6,5 Preso Al Jefferson, la superstar (o l’ottimo giocatore) che serviva. Basta questo per la sufficenza, qualcosa si muove a Charlotte. MIAMI HEAT – 6,5 Si son liberati del pesante contratto di Mike Miller ed han firmato Greg Oden al minimo salariale. Due belle operazioni, se dovessero vincere la scommessa Oden sarebbe davvero un gran colpo.

sbnation.com

NEW YORK KNICKS – 6,5 Le firme di Bargnani e Metta sono di buon livello, soprattutto nel caso i due rendano al meglio. Appesantito il CAP e perso Copeland, ma ci sono state le conferme di J.R. Smith e di Prigioni.

INDIANA PACERS – 6 Situazione stabile sino ad ora per i Pacers, con le presa sicura di Luis Scola, e l’arrivo del talentuoso Copeland. In cabina di regia approda CJ Watson, reduce da una discreta stagione ai Nets, al posto di D.J. Augustin. TORONTO RAPTORS – 6 Buon mercato soprattutto in uscita per i canadesi. Si son liberati del pesante contratto di Bargnani, han preso ottime riserve come D.J. Augustin, Austin Daye e Tyler Hansbrough. PHILADELPHIA 76ERS – 6 La perdita di Holiday è di quelle che bruciano,e se unita a quella di Nick Young la cosa diventa di un certo peso. Ma l’arrivo di Noel rende la squadra assolutamente futuribile, e le conferme (al momento) di Turner e Young valgono una sufficenza risicata. BOSTON CELTICS – 5,5 Le partenze di Garnett e Pierce potrebbero pesare nell’immediato, ma per il futuro è stata fatta una buona operazione. Il mercato dei biancoverdi non è ancora finito, infatti Humphries e Wallace potrebbero essere nuovamente scambiati, ma la rosa è nel complesso discreta. ORLANDO MAGIC – 5,5 L’arrivo dell’esperto Maxiell sotto le plance non basta a garantire la sufficenza al mercato dei Magic. Arrivato pure Price per dar fiato a Jameer Nelson, tagliato Harrington, tutto sommato è una squadra completa di suo, con vista al futuro. CHICAGO BULLS – 5 Gravi le partenze di Robinson e Belinelli, l’arrivo di Dunleavy non può bastare.

sbnation.com
MILWAUKEE BUCKS – 4,5 Perdere una superstar e un buon giocatore nello stesso mercato è impresa difficile, ci sono riusciti i Bucks. Non sono riusciti a prendere Teague, ed han perso Ellis e Jennings. Le pur discrete operazioni che han portato Neal, Mayo, Pachulia, Delfino e Ridnour nel Wisconsin non soddisfano i tifosi e la critica.

WASHINGTON WIZARDS – SV Non giudicabile il mercato dei Wizards finora. Nessun movimento importante, il roster è comunque di buon livello.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy