Esclusiva Basketinside, intervista con Flavio Tranquillo e Alessandro Mamoli sulla nuova stagione NBA!

Esclusiva Basketinside, intervista con Flavio Tranquillo e Alessandro Mamoli sulla nuova stagione NBA!

Commenta per primo!

sport.sky.it
Con la stagione NBA ormai iniziata, in esclusiva per BasketInside sono riuscito a contattare Alessandro Mamoli e Flavio Tranquillo, che ci terranno compagnia per l’intera annata cestistica e che si sono prestati con disponibilità alle mie domande. Ho fatto le stesse domande a Flavio e ad Ale, e ne è uscita una simpatica intervista doppia. Buona lettura!

1) A poche ore dall’inizio della stagione: 2 squadre favorite secondo Flavio Tranquillo e Alessandro Mamoli. I Gm hanno detto Cavs col doppio di chance rispetto agli Spurs…
FLAVIO: Cavs e Thunder, per quanto poco valga pronosticarlo ora.
ALESSANDRO: Cavs ad Est (outsider Bulls) AD Ovest non esco da Warriors/Thunder.
2) E per il titolo di MVP? Inciderà molto sull’eventuale scelta di Anthony Davis, da molti considerato il presente e il futuro di questa Lega, il fatto di giocare in una squadra, almeno finora, non da primissime posizioni a Ovest?
FLAVIO: Non sono molto interessato, ma sarà, credo, uno tra LeBron, Durant, Curry, Davis e Harden.
ALESSANDRO: Possibile. Il titolo di MVP mi appassiona il giusto ma credo che il nome uscirà dal quintetto LeBron/KD/Harden/Curry/Davis.

bleacherreport.net

3) Domanda sui Warriors. Lo scorso anno in pochi ci credevano e attendevano l’esame PO per dire “lo sapevo”. Quest’anno in tanti sono già pronti a dire “E’ stata solo fortuna”: quanto credi nelle possibilità di aprire una mini-dinastia guidata da Kerr e dagli Splah Bro?
FLAVIO: Credo possano essere competitivi per tanto tempo, laddove 6-7 stagioni nella NBA di oggi è tanto tempo. Ripetersi molto difficile, ma la fortuna non esiste.
ALESSANDRO: Credo che gli avrebbe fatto bene perdere almeno  una finale NBA o una finale di Conference, per trovare più rabbia e consapevolezza per cominciare un ciclo. Quest’anno partono con più pressione, non sono sicuro che abbiano già tutti i giocatori con un livello di maturazione sufficiente per resistere a tutto e tutti e ri-vincere. Certo è che devi sempre giocarci contro quel sistema, nelle due metà campo (difendono per davvero).
4) Domanda lacrimuccia: Tim, Manu, Kobe…ultima chiamata?
FLAVIO: Nel secondo caso direi proprio di sì, nel primo e terzo dipende da un bel po’ di cose.
ALESSANDRO: Per Tim e Manu si, con chance di provare a fare il colpaccio. Per  Kobe se non ultima, penultima passerella in giro per la Lega.

mirror.co.uk

5) Due parole sullo sfortunatissimo D-Rose. Quanto credi a una sua definitiva e totale rinascita? E nel frattempo, questi Bulls, sono diventati davvero la squadra di Butler?
FLAVIO: Non so cosa aspettarmi da Rose, credo nemmeno lui. Penso sarà sempre e comunque un giocatore diverso da “prima”, ma potrebbe essere fondamentale anche in questo “dopo”.
ALESSANDRO: Finché c’è Rose saranno la squadra di Rose. E’ un giocatore diverso ma sempre decisivo ed efficace. Per il momento non è ancora la squadra di Butler.
6) Possibili squadre rivelazione a Est e Ovest? E un giovane da tenere d’occhio in prospettiva futura?
FLAVIO: Indiana e New Orleans. Come giovane dico Hezonja.
ALESSANDRO: A Est sto con i Celtics per una possibile riconferma Playoff, ad Ovest … Portland mi intriga nonostante abbiano perso tutti, vediamo. New entry mi piacciono Okafor, Towns e Stanley Johnson.

7) Italians: che stagione vedi per il Mago, Beli e Gallo? E sempre rimanendo in tema, cosa ci lascia questo Europeo a parte tantissimo amaro in bocca…?
FLAVIO: Sono più forti dopo l’europeo, hanno bisogno di stabilità, Marco nella squadra, Danilo e Andrea sotto forma di salute.
ALESSANDRO: Gallo potrebbe giocarsi l’ All Star Game nei primi tre mesi di stagione regolare. Il contratto dimostra che lui è il leader della squadra. Non mi stupirei, se Denver dovesse andare non benissimo, di vederlo partire prima della fine della stagione. Beli proverà a dare esperienza e concretezza ad un gruppo sregolato ma con talento. Andrea ha puntato su se stesso. Se vince la scommessa potrebbe trovare un altro biennale/triennale per chiudere la parentesi NBA. Vediamo.Europeo: credo che la squadra abbia fatto ciò che doveva. Ok, si poteva battere la Lituania e giocare per una medaglia, ma non credo avessimo già nelle corde la possibilità di vincere l’ europeo. Serve un salto di qualità mentale e in difesa..E’ comunque un gruppo giovane, cresceranno ancora e sono destinati ad un grande risultato, prima o poi.
8) Domanda fresca: POP-TEAM USA. In tanti del roster secondo me non sanno se essere entusiasti o avere paura…
FLAVIO: Con quel roster paura l’avranno gli avversari… E poi in una situazione del genere tendo a pensare che il comportamentio sarà diverso rispetto al contesto Spurs
ALESSANDRO: Come fai ad avere paura con una squadra così ….? E in Nazionale i metodi di Pop saranno diversi credo io.
Ringraziamo Ale e il grande Flavio per la disponibilità e…buona stagione NBA a tutti!
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy