Fantabasket NBA: bene Klay Thompson e Durant, sorprese Barton e Olynyk

Fantabasket NBA: bene Klay Thompson e Durant, sorprese Barton e Olynyk

Bene gli “Splash brothers”, il duo Westbrook-Durant e James Harden. Sorprendono Olynyk, Barton e LaVine, male Blake Griffin.

Commenta per primo!

Klay Thompson, il Barba, KD e Russell Westbrook. Chi li ha scelti al draft del Fantabaket avrà sicuramente aggiunto qualche W alla propria classifica.

Klay Thompson parte pianissimo lunedì con soli 9,2 Fantasy points (fp) in 25 minuti nella passeggiata di Golden State contro gli Spurs. Il secondo violino dei Warriors esplode però contro Dallas con 45 punti in 31 minuti tradotti in 1,47 fantasy points per minuto (fppm.), aggiungendo altri 25.4 fp nella sudatissima vittoria di Philadelphia.

Houston vive invece una settimana nera con 4 sconfitte filate. Le cifre del Barba sono però da leccarsi i baffi. Harden viaggia infatti a 0,99 fppm di media grazie anche ai 35 punti 11 rimbalzi e 8 assist della gara contro New Orleans e ai 40 punti con 11 assist e 7 rimbalzi (52,1 fp) di sabato contro Washington.

Continuano su altissimi livelli anche Durant e Westbrook che in tre partite viaggiano rispettivamente a 0,95 e 0,92 fppm di media. KD è una macchina da canestri che ha aggiunto rimbalzi e assist all’arsenale. Martedì a New York ha prima fatto sognare i tifosi dei Knicks con parole d’amore per la Grande Mela (Durant sarà free agent a fine stagione) e poi li ha estasiati con una prestazione da 44 punti e 14 rimbalzi (45.6 fp).

Stephen Curry continua invece ad essere semplicemente di un altro pianeta. 51,6 fp nella vittoria su Indiana e 41,2 contro gli Spurs. Nonostante una lieve flessione nelle ultime due partite il figlio di Dell continua a guidare la classifica generale con 40,6 fp a partita (1,22 fppm), davanti a DeMarcus Cousins, Russell Westbrook, James Harden, Kevin Durant e LeBron James. Il Prescelto viaggia a 1,06 fppm e 37,3 fantasy point a partita (fppg).

imgcon.com

Molto bene questa settimana anche Wade, Love, Bosh, Paul e Brook Lopez. Continuano su altissimi livelli pure Lowry e De Rozan che portano Toronto all’undicesima vittoria consecutiva e soprattutto Karl Anthony Towns. La prima scelta assoluta dell’ultimo draft si è concesso una settimana da 33,9 fppg, oscurando il compagno di squadra Andrew Wiggins, prima scelta assoluta del 2014, sicuramente meno costante.

DeMarcus Cousins torna in ascensore. Boogie ha aperto la settimana stabilendo lunedì il career high con 56 punti e 12 rimbalzi contro Charlotte (56,09 fp e 1,26 fppm), chiudendola però sabato con soli 18 fp a Memphis. I Kings inoltre “cavalcano” una striscia di 4 sconfitte consecutive.

Bene ma non benissimo Anthony Davis, scelto come primissima scelta al draft dalla grande maggioranza dei giocatori. Il #23 di New Orleans, anche per via dei tanti infortuni, non riesce ad esprimersi sui livelli dell’anno scorso e i Pelicans continuano ad annaspare tra le sabbie mobili della terribile Western Conference.

Brutte notizie invece per chi ha puntato tutto su Blake Griffin. Il 32 di Los Angeles ha pensato bene di rompersi una mano colpendo con un pugno un impiegato dei Clippers e resterà furori diverse settimane. Problemi fisici anche per Duncan e Whiteside, che non hanno messo piede sul parquet, mentre Carmelo Anthony e Dirk Nowitzki hanno giocato a singhiozzo.

Da tenere d’occhio invece per trade dell’ultimo secondo Ryan Anderson, Will Barton, Kelly Olynyk, Zach LaVine e Boban Marjanovic degli Spurs. Ci sarebbe da tenere d’occhio anche il nostro Danilo Gallinari, che a Denver sta firmando le migliori cifre della carriera, ma che la NBA ha snobbato per l’All-Star Game del prossimo 14 febbraio. Sarà contenta la fidanzata del Gallo, che non dovrà tenersi libera per San Valentino.

*I dati relativi alle statistiche dei giocatori sono stati estratti dal sito basketball.sports.ws

– di Manuel Zullo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy