Gigi Datome e i suoi Pistons

Gigi Datome e i suoi Pistons

Commenta per primo!

Gigi Datome, ieri sera 25 punti e 8 rimbalzi nella splendida vittoria dell’Italia agli europei, l’anno prossimo vestirà la maglia dei Pistons, Joe Dumars starà gongolando dopo i canestri strabilianti realizzati ieri dall’ala sarda. Gigi Datome, ex Virtus Roma ed MVP dell’ultimo campionato italiano, sbarcherà ai Pistons, franchigia della Mo-town del Michigan, subito dopo gli europei, per cominciare gli allenamenti. Si tratta di una squadra giovane e in ricostruzione. Ecco il roster dei nuovi Pistons, in versione reloaded: 1. Brandon Jennings (1989 , playmaker, 182 cm, MILWAKEE BUCKS, 17.6 punti, 6.5 assist, 3.1 rimbalzi) 2. Chauncey Billups (1976, playmaker, 190 cm – LA CLIPPERS, 8.4 punti, 2.2 assist, 1.5 rimbalzi) 3. Greg Monroe (1990, pivot, 211 cm – DETROIT PISTONS, 16 punti, 9.6 rimbalzi, 3.5 assist) 4. Kentavius Caldwell-Pope (1993, guardia, 195 cm – GEORGIA, 18.5 punti, 7.1 rimbalzi, 2.0 recuperi) 5. Rodney Stuckey (1986, guardia, 196 cm – DETROIT PISTONS, 11.5 punti, 3.6 assist, 2.8 rimbalzi) 6. Kyle Singler (1988, ala piccola, 203 cm – DETROIT PISTONS, 8.8 punti, 4.0 rimbalzi, 0.9 assist) 7. Gigi Datome (1987, ala piccola, 204 cm – VIRTUS ROMA, 16.4 punti, 5.7 rimbalzi, 1.7 assist) 8. Josh Smith (1985, ala forte, 207 cm – ATLANTA HAWKS, 17.5 punti, 8.4 rimbalzi, 4.2 assist) 9. Tony Mitchell (1992, ala, 206 cm – NORTH TEXAS, 13.7 punti, 9.3 rimbalzi, 2.7 stoppate) 10. Jonas Jerebko (1987, ala forte, 208 cm – DETROIT PISTONS, 7.7 punti, 3.8 rimbalzi, 0.9 assist) 11. Andre Drummond (1992, pivot, 209 cm – DETROIT PISTONS, 7.9 punti, 7.6 rimbalzi, 1.6 stoppate)   I Pistons sono rinnovati ma sicuramente dotati di un gruppo giovane e di grandi prospettive. Partono senza ambizioni ma, se trovassero la chimica giusta, potrebbero anche togliersi qualche soddisfazione, perchè i nomi ci sono, sta al coach (non uno qualunque) assemblarli nel modo giusto. Il nostro Gigi dovrà conquistarsi ogni minuto, con sudore ed impegno in allenamento. Dalla sua parte avrà sicuramente la grande capacità di tirare ed il range di tiro pressochè illimitato. Questo, abbinato ai 204 cm, gli dà qualcosa in più per puntare a conquistare minuti preziosi. Pochi esterni di 203 cm sono capaci di tirare piazzato con quella precisione e di costruirsi tiri dal palleggio ad alta percentuale, specialmente in tep back, evitando quindi ogni possibilità di sporcare il pallone da parte del difensore. La squadra, comunque, è di buon livello sotto i tabelloni, con Drummond, Monroe, il neo arrivato Josh Smith e Jerebko, ma nel settore “small forward” lo spazio si può guadagnare, essendo presente il solo Kyle  Singler, capace di giocare anche guardia. A lui, in sostanza, si aggiungono il playmaker titolare, new entry del gruppo, Brandon Jennings (che con Datome aveva giocato nel 2008/09 alla Virtus Roma) e  l’esperto Billups, cavallo di ritorno, intoccabile quanto a pedigree, ma ormai 37enne e destinato ad essere “dosato” dal proprio coach, quanto a minutaggio. Oltre questi, tra gli esterni ci saranno, come detto, l’ex campione Ncaa Singler, unica ala piccola di ruolo (anche se non è da escludere che lo stesso Josh Smith venga provato in quella posizione, in una front-line pesante con Monroe e Drummond), Rodney Stuckey (che però potrebbe partire in ogni momento) ed il giovane Caldwell-Pope, appena arrivato dall’ultimo draft. Insomma, squadra giovane che potrebbe conquistare uno degli ultimi due posti ad est per giungere ai playoff. Infatti, dietro Pacers, Knicks, Heat, Nets e subito dietro Bulls e Cavaliers, tutto è possibile. In questo contesto, sta a Datome dare il massimo per conquistare spazio e responsabilità. Maurice Cheeks è un ottimo allenatore, se vali e dai l’anima, in campo lui ti ci mette sicuramente. Due attributi che a Gigi decisamente non mancano! ciuff logo  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy