Golden State Warriors: la scalata verso l’Olimpo

Golden State Warriors: la scalata verso l’Olimpo

Con il primo posto ad Ovest praticamente in saccoccia, agli uomini di Steve Kerr mancano 22 partite per riscrivere un’altra pagina di storia.

Che i Golden State Warriors stiano riscrivendo la storia lo sanno anche i muri.
Curry e compagni sono stati i più veloci a raggiungere le 50 vittorie stagionali con il record di 50-5, superando i Bulls di sua maestà Michael Jordan che nella stagione ’95-’96 acchiapparono la cinquantesima vittoria con una partita disputata in più (50-6). Da allora i ragazzi di Kerr hanno vinto altre 5 partite ed ora, sul 55-5, migliorare il record stagionale di Chicago (72-10) non è più un’utopia.
Ai campioni in carica mancano 22 partite alla fine della regular season ed un 18-4 è sicuramente alla loro portata.
Ecco gli ostacoli che separano Golden State dall’Olimpo, con i rispettivi livelli di difficoltà da 1 a 5:

-Golden State Warriors @ Los Angeles Lakers (1/5)
-Golden State Warriors vs Orlando Magic (1/5)
-Golden State Warriors vs Utah Jazz (2/5)
-Golden State Warriors vs Portland Trail Blazers (3/5)
-Golden State Warriors vs Phoenix Suns (1/5)
-Golden State Warriors vs New Orleans Pelicans (1/5)
-Golden State Warriors vs New York Knicks (1/5)
-Golden State Warriors @ Dallas Mavericks (4/5)
-Golden State Warriors @ San Antonio Spurs (5/5)
-Golden State Warriors @ Minnesota Timberwolves (2/5)
-Golden State Warriors vs Los Angeles Clippers (3/5)
-Golden State Warriors vs Dallas Mavericks (3/5)
-Golden State Warriors vs Philadelphia 76ers (1/5)
-Golden State Warriors vs Washington Wizards (2/5)
-Golden State Warriors @ Utah Jazz (3/5)
-Golden State Warriors vs Boston Celtics (3/5)
-Golden State Warriors vs Portland Trail Blazers (3/5)
-Golden State Warriors vs Minnesota Timberwolves (1/5)
-Golden State Warriors vs San Antonio Spurs (5/5)
-Golden State Warriors @ Memphis Grizzlies (3/5)
-Golden State Warriors @ San Antonio Spurs (5/5)
-Golden State Warriors vs Memphis Grizzlies (2/5)

Le tre sfide contro gli Spurs sono sicuramente ricche d’insidie, così come le trasferte a Dallas e Utah. Il fatto di giocare 15 partite alla Oracle Arena e solo 7 fuori dalle mura amiche può essere sicuramente d’aiuto, occhio però alle difficoltà che possono emergere contro Portland (già capace di battere i campioni NBA ed in grande forma), Washington (che si giocherà fino all’ultimo l’accesso alla post season) e Clippers.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy