I 10 migliori momenti di Joey Crawford, l’elmetto che non aveva timore di nessuno

I 10 migliori momenti di Joey Crawford, l’elmetto che non aveva timore di nessuno

Ha segnato in qualche modo la storia NBA, calcando i suoi campi per quasi 40 stagioni. Diventa, quindi, inevitabile raccogliere i 10 momenti più significativi, dai quali ovviamente ne vengono estromessi altri altrettanto famosi ed indimenticabili.

Commenta per primo!

L’arbitro NBA Joey Crawford, che per quasi 40 anni ha calcato i parquet più prestigiosi del mondo ha annunciato il ritiro immediato dall’attività. Aveva già detto a inizio gennaio che avrebbe appeso il fischietto al chiodo a fine stagione, ma i problemi fisici non gli permettono di continuare e ha deciso di ritirarsi definitivamente.

Abbiamo cercato di ricostruire una classifica con i 10 momenti indimenticabili della sua infinita carriera arbitrale, che conta 2561 gare arbitrate, dietro solamente all’altro vecchietto ritiratosi lo scorso anno, Dick Bavetta.

10-Quando espulse Don Nelson dopo 1’33” di gara

L’allenatore dei Mavericks non era contento per un fallo non ravvisato dall'”elmetto”, ma questi non voleva saperne. Dopo 93″ di gioco, l’head coach era già negli spogliatoi. Basta questo per capire il soggetto…

9-Quando trascinò Pippen fuori dal campo, per non interrompere la partita

Il #33 dei Bulls riceve un colpo in faccia (stranamente da Bill Laimbeer…) e si accascia al suolo. Per l’arbitro non ci sono gli estremi per fermare l’azione, e allora ci pensa lui.

8-Quando comprò una birra a due tifosi

Non è mai stato svelato il motivo di tale gesto, tuttavia diede degli spiccioli a due tifosi in tribuna perché si comprassero una birra. Dopotutto, è anche un uomo generoso.

7-Quando sostituì il ragazzo che pulisce per terra

Un fan a bordocampo aveva spanto una birra e allora l’arbitro ha chiamato il mop boy per asciugare il parquet. Non contento del lavoro svolto, ne chiamò altri due. Un’occhiata malefica lanciata al primo ragazzo vale come una doppia “T”.

6-Quando riuscì a far sbagliare un libero a Durant

Stiamo parlando di Playoffs, Memphis e Oklahoma City sono sul 2-2 nella serie. Kevin Durant ha due liberi: se li segna entrambi, pareggia la gara. Segna il primo, sta per tirare il secondo, ma…

5-Quando venne travolto da Redick, che stranamente rimase impunito

Nel derby della Florida, JJ Redick stava correndo in contropiede, senza guardare avanti, dopo poco oltre c’era Crawford. La guardia ex Magic lo travolge rovinosamente, ma il grigio riesce comunque a fischiar fallo sul tiratore mentre era disteso a terra. La notizia è che non abbia dato tecnico a Redick!

4-Quando posizionare gli uomini per un salto a due sembra più un addestramento cinofilo

Una normale palla a due tra Lakers e Timberwolves dei primi anni 2000. Sembra tutto facile, ma per Crawford no. Anche Shaq gli dà una mano…

3-Nessuno può difendere Curry, nemmeno Crawford

Contropiede, angolo, nessuno a difendere Curry. Beh, allora ci pensa Joey. Sembra essere l’unico modo per far sbagliare una tripla al #30…

2-Tu ridi e io ti espello

40 anni di carriera riassunti in quei pochi secondi. Anche per Crawford, vedere Duncan sorridere era una cosa più unica che rara: e allora perché non immortalare il momento con due “T”? Buona doccia, Tim!

1-La danza di Joey

Doveva solo segnalare che era un fallo difensivo, nulla più. Ma è Joey Crawford, non può rendere le cose semplici!

Infine, non perdetevi questo video realizzato dalla stessa NBA TV sull’arbitro con il #17 sulla maglia, che vi presenta l'”elmetto” come una persona normale.

Protagonista, esibizionista, arrogante, teatrale, indisponente: potremmo trovare altre caratteristiche negative per il fischietto di Philadelphia, ma alla fine è innegabile che con il suo ritiro la NBA perda un pezzo della propria storia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy