I premi NBA di gennaio: ancora Luka, storici Embiid e Harden

I premi NBA di gennaio: ancora Luka, storici Embiid e Harden

I migliori allenatori, giocatori e rookie di entrambe le conference.

di La Redazione

Giocatori

Joel Embiid si è guadagnato il premio mensile ed è il primo Sixer da Iverson nel 2005. A gennaio per lui 29.2 punti, 13.8 rimbalzi, 3.8 assist e 2 stoppate nelle 15 gare disputate (con 11 vittorie). Ad inizio gennaio 42+18 contro i Suns.

A ovest non poteva che essere Harden: unico giocatore di sempre con 40 punti (43.6), 8 rimbalzi (8.7), 7 assist (7.6). Quei punti li fece solo Chamberlain nel 1961. Houston è tornata in alto grazie alle incredibili prestazioni del #13

Rookie

Luka Doncic vince ancora una volta il premio del mese per l’ovest con 22.1 punti, 8.4 rimbalzi e 6.4 assist in 14 partite. Primo Maverick a vincere il premio mensile per i primi 3 mesi e ha raggiunto Jay Vincent come unico altro Maverick a vincere 3 volte il premio mensile. Più giovane di sempre a mettere a segno due triple doppie, entrambe a gennaio.

A est Trae Young – qualche giorno fa ha detto che tra dieci anni sarà meglio dello sloveno – ha chiuso il mese con 18.7 punti, 3.6 rimbalzi e 7.1 assist. Solo Wall aveva tenuto 18+7 in ogni mese da rookie, mentre solo Horford ha vinto più premi di rookie del mese ad Atlanta.

Allenatori

I Bucks hanno vinto 12 partite (sulle 15 totali) e coach Budenholzer è stato insignito del premio di migliore del mese ad est. Allenerà anche il Team Giannis all’All Star Game.

L’altro è Steve Kerr che ha vinto 11 partite di fila perdendo solo la prima e l’ultima del mese. Per lui a gennaio anche 300esima vittoria, più veloce di sempre avendoci messo solo 377 gare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy