I vantaggi dell’essere un All-NBA (e altri premi)

I vantaggi dell’essere un All-NBA (e altri premi)

Il prossimo mese verranno selezionati i quintetti All-NBA: qualcuno potrebbe guadagnare qualche soldo in più; altri hanno già raggiunto succosi bonus

di Raffaele Guerini

La selezione del team All-NBA del prossimo mese avrà delle interessantissime ripercussioni sui contratti di non pochi giocatori. Scopriamo insieme cosa potrebbe succedere nel caso alcuni di questi vengano decretati componenti del miglior quintetto NBA:

Joel Embiid

Le fortune di Joel passano per le mani di Anthony Davis: qualora venisse selezionato, sarebbe un’ala o un centro? In fin dei conti, quest’anno ha giocato la maggior parte delle sue partite in posizione di ala grande, quindi è eleggibile per entrambi i ruoli. Se venisse selezionato come ala (di conseguenza, uno tra LeBron, Durant e Antetokounmpo verrebbe lasciato fuori), Embiid potrebbe essere un serio candidato per lo spot di centro. Questa scelta avrebbe una simpatica ripercussione sul suo contratto: riceverebbe infatti 30 milioni di dollari in più all’interno dell’accordo attuale da 147 milioni su 5 anni. Passerebbe così a 177 milioni, il che significherebbe una perdita di spazio nel salary cap di Philadelphia nei prossimi anni. Ciò tuttavia avverrebbe solo in caso di scelta all’interno del Primo Quintetto All-NBA.

 

Passiamo ora ai Contratti Supermax (nome alquanto altisonante) per Veterani. Questi contratti sono diversi rispetto a un normale contratto NBA, poiché se il giocatore in questione rispetta alcuni criteri, può guadagnarsi un’estensione contrattuale che porterà nelle sue tasche una cifra molto più alta degli altri giocatori della Lega.

Quali sono i criteri da rispettare per ottenere un contratto Supermax?

  1. Il giocatore deve avere 7 oppure 8 anni di esperienza nella lega all’interno dello stesso team, tranne nel caso di una trade o di una “liberazione” del giocatore via amnesty clause.
  2. Il giocatore deve essere nominato nel quintetto All-NBA (Primo, Secondo o Terzo non importa) nella stagione immediatamente precedente alla firma del nuovo contratto, o due volte nelle tre stagioni precedenti.
  3. Il giocatore è stato il Defensive Player of the Year nella stagione immediatamente precedente, o in due delle tre stagioni precedenti alla firma del nuovo contratto.
  4. Il giocatore è stato MVP della Lega in una delle tre stagioni precedenti la firma.

L’estensione varrà per ulteriori 5 anni con la stessa squadra, nel caso resti solo un anno di contratto prima della scadenza, oppure per ulteriori 4 anni se la scadenza del contratto fosse lontana ancora 2 anni.

Chi è candidato, dunque, a ricevere questo tipo di estensione?

Anthony Davis

Qualora entrasse in un quintetto All-NBA, riceverà lo status di Eligible ma solo nel 2019, in quanto dovrà aspettare i 7/8 anni di esperienza. Essendo stato selezionato anche lo scorso anno, non dovrà per forza vincere la “convocazione” di nuovo l’anno prossimo in caso di selezione quest’anno: rispetterà infatti la regola delle 2 volte nei 3 anni precedenti.

Valore possibile del nuovo contratto: 228 milioni di $ in 5 anni

Klay Thompson

La sua nomina non è scontata, ma resta comunque probabile. Il problema è che Golden State potrebbe non essere disposta a firmare una simile estensione con Klay, qualora volesse tenere sia Steph Curry che Kevin Durant in squadra. Golden State paga già troppe tasse sui salari dei propri giocatori, quindi nel prossimo futuro dovrà rinunciare a una delle proprie stelle.

Valore possibile del nuovo contratto: 219 milioni di $ in 5 anni

Draymond Green

Draymond e Klay hanno dei destini fortemente legati: entrambi potranno infatti chiedere la supermax extension qualora selezionati quest’anno in uno dei quintetti All-NBA; Draymond, tuttavia, potrebbe anche vincere il DPOY per la seconda volta (quest’anno, o l’anno prossimo) e non essere selezionato, ma guadagnarsi comunque il diritto di chiedere la nuova formula contrattuale. Il problema è che non potranno essere firmati entrambi da Golden State a tali condizioni: uno dei due resterebbe fuori, oppure Golden State potrebbe anche rinunciare ad entrambi. La squadra di Oakland guarda quindi con molta attenzione alle selezioni All-NBA.

Altri giocatori che potrebbero vedere a breve una simile estensione:

Damian Lillard (ma solo nel 2020)

Kemba Walker

Kahwi Leonard

Bonus vari e non legati alla Veteran Extension:

Kyle Lowry: 1.5$ milioni se Toronto vincesse il titolo NBA

Victor Oladipo: 250,000$ se Indiana arrivasse alle Finals

Will Barton: 250,000$ se vincesse il 6th Man of the Year

Jrue Holiday: 255,000$ per partite giocate, minuti giocati e media rimbalzi superiore a 3.15

Rudy Gobert: 500,000$ se entrasse a far parte del Quintetto All-Defensive

Dewayne Dedmond: 900,000$ per la combinazione di partite giocate, punti segnati e rimbalzi conquistati

Maurice Harkless: 500,000$ per una percentuale da 3 superiore al 41.5%

John Henson: 500,000$ per aver giocato 75+ partite in stagione

Kelly Olynyk: 1$ milione per aver giocato 1700 minuti totali; 400,000$ per aver raggiunto i Playoff

Ricky Rubio: 100,000$ per aver tirato dal campo con una percentuale del 41.7%

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy