Il difficile momento di Steve Nash, ritorno al basket giocato o ritiro?

Il difficile momento di Steve Nash, ritorno al basket giocato o ritiro?

Commenta per primo!
www.olimpiazzurra.com

L’aria che si respira a Los Angeles, sponda Lakers, non è delle migliori in questo periodo.

Se poi ai risultati altalenanti ottenuti dalla prima squadra californiana, per ordine d’importanza, in quest’inizio di Regular Season ci aggiungiamo anche i continui infortuni accorsi alle proprie stelle ecco che ne viene fuori un periodo non proprio esaltante.

In attesa del rientro della propria punta di diamante, Kobe Bryant, in quel di Los Angeles c’è tanta apprensione e perplessità su quelle che sono le reali condizioni del loro play Steve Nash.

Il 39enne canadese, dopo essersi ripreso dalla microfrattura occorsagli nella gara contro i Portland Trail Blazers, ha riportato pochi giorni dopo un altro infortunio, stavolta di natura ben diversa, ma non per questo meno importante, ovvero  l’irritazione ad un nervo della schiena, che lo costringe a restare ai box per almeno un’altra settimana.
Da giorni si vocifera su un suo imminente ritiro, ma a quanto pare, anche alla luce di una sua dichiarazione che riportiamo, stentiamo a credere che questo avverrà, almeno nel breve periodo.

Ecco le parole del fortissimo play canadese sul suo momento non proprio esaltante : “È dura continuare a combattere ogni giorno ma amo ancora davvero tanto giocare a basket e voglio far parte di questo gruppo, in quanto penso che ne valga la pena, ma in questi giorni è davvero una grande sfida”.

Da amanti di questo sport ci auguriamo davvero che Nash, uno dei migliori negli ultimi 20 anni nel ruolo di play ritorni in condizioni migliori, e magari si giochi le sue ultime carte insieme a Bryant & Co. per centrare l’obiettivo Playoffs, mai come quest’anno di difficile portata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy