Il ritrovato talento di DJ Augustin

Il ritrovato talento di DJ Augustin

Da Charlotte a Denver, passando per Indiana, Chicago, Detroit e OKC, tornando ad essere un punto di riferimento per i compagni.

Commenta per primo!

Che la carriera di DJ Augustin abbia avuto qualche momento difficile non meraviglia nessuno, eppure, nonostante la sua squadra non sia arrivata a varcare la soglia dei playoffs a Ovest, l’ultima stagione a Denver sembra avere, alla fine, restituito giustizia al suo talento.

A dire il vero, già con la maglia dei Bulls nel 2014 aveva saputo integrarsi al meglio nella squadra (nuovamente senza Rose) guidata da quell’eccellente Joakim Noah che vinse il premio di Difensore dell’anno; il buon DJ ottenne minuti e fiducia a Chicago, segnando ottime cifre tra le sue medie e tornando a cavalcare quel talento che balzava all’occhio già nelle stagioni passate a Charlotte.

Dopo un passaggio nelle file di Pistons e Thunder, giunge a Denver, in una squadra che ha bisogno di riscattarsi e tornare sul palcoscenico dei playoffs, che mancano da qualche anno. A DJ Augustin vengono concessi i minuti che merita e i risultati non tardano ad arrivare, è spesso in doppia cifra e risulta più di qualche volta decisivo. In termini statistici, i suoi 15 minuti di media a OKC all’inizio della stagione, sono passati a 24 nei Nuggets e la sua produzione di punti, assist (e relative percentuali) è migliorata e non di poco.

Squadra Partite Minuti FG% 3P% 2P% Effective FG% AST
OKC 34 15,26 38% 39,3% 36,7% 47,9% 1,9
DEN 26 24,07 45,2% 42,7% 47,5% 55,2% 4,9

Vedendo le cifre di questa stagione è chiaro come un giocatore di questo tipo abbia la capacità di poter essere un riferimento per la sua squadra. Fermarsi solo al dato statistico dei minuti in più a lui concessi e pensare che automaticamente tutti gli altri indicatori crescano di conseguenza, sarebbe un errore e non renderebbe giustizia al talento e all’agonismo di DJ Augustin, che oggi ai Nuggets ha un ruolo di maggiore responsabilità e che lui sembra aver accettato con entusiasmo.

Naturalmente con 2 stelle del calibro di Westbrook e Durant, in una squadra come i Thunder non è facile ritagliarsi un ruolo importante e con cifre di rispetto, eppure DJ potrebbe essere proprio il giocatore sul quale i Nuggets potrebbero puntare, insieme ovviamente a Danilo Gallinari, per riportare i playoffs in Colorado.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy