“Immagini a Canestro ball don’t lie”: la mostra multimediale NBA arriva a Milano

“Immagini a Canestro ball don’t lie”: la mostra multimediale NBA arriva a Milano

Commenta per primo!

La Gazzetta dello Sport e NBA presentano “Immagini a Canestro ball don’t lie”, la prima mostra multimediale in Italia sulla più famosa lega di pallacanestro al mondo, ideata e curata da Massimiliano Finazzer Flory. La mostra è gratuita e aperta ai fan di tutte le età dal 27 settembre al 10 ottobre, presso il Samsung District, polo milanese dell’innovazione e del business di Porta Nuova.

Meta irrinunciabile per tutti gli appassionati, la mostra raccoglie i video esclusivi dell’archivio NBA del New Jersey che raccontano i momenti più emozionanti, le azioni più belle, i tiri più sorprendenti degli ultimi 25 anni. Il basket, i suoi gesti tecnici, le doti atletiche dei suoi protagonisti, la poesia e l’armonia che creano rivivono nella ricchissima varietà della mostra.

Accoglie i visitatori un vero campo di gioco con quaranta video installazioni, al quale si accede da un tunnel in cui riecheggiano le voci dei tifosi. Al centro del campo da un tabellone si possono seguire immagini e musica con i “sound of the game”. Alcune tappe fanno rivivere al visitatore i momenti più emozionanti della storia del basket: i video delle matricole poi diventate campioni come Shaquille O’Neal in maglia Orlando Magic, Dwayne Wade che inaugura la lunga scalata al vertice degli Heat, arrivando al debutto dei futuri campioni 2015, Draymond Green, Festus Ezeli e Harrison Barnes dei Warriors, per chiudere con i volti nuovi; le immagini dei dietro le quinte con gli allenatori, i giocatori e gli arbitri microfonati durante le partite e gli allenamenti per cogliere i momenti più intimi e più segreti del gioco; gli assist più spettacolari, da un passaggio cieco di Magic Johnson a uno dietro la schiena di Steph Curry; un focus su Michael Jordan partendo con un cortometraggio sulla sua carriera, per passare alle dieci migliori schiacciate del 23 dei Bulls; e uno sul rivale James LeBron, dai playoff con Detroit del 2007 alle sue 10 giocate più spettacolari dell’ultima stagione; i record con chicche come le immagini degli 81 di Kobe Bryant contro Toronto nel 2006 e i 37 in un quarto di Klay Thompson di quest’anno chiudono la mostra.

La più avanzata tecnologia è messa a disposizione del visitatore perché possa vivere la mostra da protagonista: grazie a Samsung otto tv station ad altissima definizione fanno vivere allo spettatore un’esperienza coinvolgente e superiore in ogni dettaglio massimizzando la qualità sonora dei contenuti. Le immagini sui pannelli consentono una visione straordinaria, con un contrasto e colori incredibili così da ottimizzare il campo visivo, rendendolo più ampio e profondo.

“Immagini a Canestro ball don’t lie” sarà aperta da domenica 27 settembre a sabato 10 ottobre, in Viale della Liberazione 9 presso il Samsung District di Milano, con ingresso libero ogni giorno dalle 12 alle 21.

Integer, agenzia di retail marketing ed eventi, ha collaborato all’allestimento e ha realizzato la campagna pubblicitaria della mostra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy