Infortunio Gallinari, il responso della risonanza: almeno 3-4 settimane di stop

Infortunio Gallinari, il responso della risonanza: almeno 3-4 settimane di stop

Nessuna frattura, ma rottura di due legamenti alla caviglia destra slogata, con parziale lesione al legamento deltoideo: questo il responso della risonanza magnetica a cui si è sottoposto poche ore fa Danilo Gallinari, in virtù dell’ infortunio subito venerdì notte.

Commenta per primo!

Nessuna frattura, ma rottura di due legamenti alla caviglia destra slogata, con parziale lesione al legamento deltoideo: questo il responso della risonanza magnetica a cui si è sottoposto poche ore fa Danilo Gallinari, in virtù dell’ infortunio subito venerdì notte a fine terzo quarto, decidendo di fatto la sconfitta contro Dallas, forse determinante nella rincorsa ai playoff. In primis i fatti: Denver, anche sulla spinta di un Danilone da 12 punti e 7 rimbalzi, erano saliti anche a +23 (55-32), in linea con il colpaccio di 48 ore fa a Los Angeles contro i Clippers. Nella ripresa, però, si spegne la luce: Chandler Parsons dall’altra parte di sveglia, i Mavs scaldano la mano, ma soprattutto esce il Gallo, pochi secondi dopo una stoppata su David Lee. L’azzurro si è girato la caviglia destra, saltando così quarto periodo e supplementare. Un guaio enorme per Denver, costretta a giocare i minuti decisivi senza il loro miglior realizzatore: il Gallo infatti è non solo reduce da dieci gare a 20.5 punti di media, ma dalla miglior stagione in carriera (19,7 ppg con il 58.4 dal campo, 5.3 rimbalzi e 2,5 assist).

Le lastre, effettuate a poche ore dal match, fornirono esito negativo. Quanto ai tempi di recupero, non c’è una comunicazione ufficiale da parte della franchigia, ma gli ultimi esami permetterebbero di stimare almeno 3-4 settimane di stop: si tratta quindi di un periodo “esteso”, saltando sicuramente la striscia di 7 partite casalinghe che i Nuggets affronteranno tra il 29 febbraio e il 12 marzo, in cui coach Malone ricorrerà a Will Barton, Darrell Arthur o al neo-acquisto JaKarr Sampson, all’interno di una line-up più fisica e difensiva.

Del resto, il Gallo lo aveva anticipato: “E’ peggiore di quella di due mesi fa (alla caviglia sinistra, ndr)”, aveva dichiarato il giocatore uscendo dal palas, ma l’auspicio, per il Gallo e per il nostro basket a pochi mesi dal Preolimpico, è che la sofferenza sia per la classifica dei Nuggets e non per la caviglia dell’azzurro.

FONTE FOTO: basketnet.gr

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy