Infortunio Gallinari, svolta positiva: nessuna rottura del crociato, recupero più vicino

Infortunio Gallinari, svolta positiva: nessuna rottura del crociato, recupero più vicino

Commenta per primo!

Ottime notizie dai social, sul conto del nostro Danilo Gallinari. Infatti la stella NBA, che l’altro ieri aveva quasi assaporato il clima di ottimismo sul miglioramento delle sue condizioni fisiche con un incoraggiante “Good news soon”, ha annunciato poche ore fa sulla sua Facebook Fan Page l’ottimo esito della seconda operazione al ginocchio sinistro alla quale si è sottoposto mercoledì nella clinica del dottor J. Richard Steadman a Vail, ma soprattutto che il buio sul suo recupero non è così pesto, e che il brutto infortunio subito il 4 aprile scorso sarà meno grave del previsto.

“Il mio crociato non è rotto, non è stato ricostruito e non è stato neanche riparato. Dopo la prima operazione (datata 29 aprile, ndr). il mio crociato ha risposto benissimo ed è stata effettuata una procedura che stimola naturalmente il mio legamento. A questo punto lo scenario futuro cambia completamente, dunque cambia la riabilitazione e i tempi di recupero”.

Una notizia che certamente non cancella il rammarico nel non vedere il totem dei Nuggets al fianco di Bargnani, Belinelli, Hackett, Diener e tutti gli altri protagonisti della spedizione azzurra in Slovenia, agli ordini di coach Pianigiani, ma che offre un decorso in tempi di sicuro più accettabili – nessuna stima, ma certamente meno dei 5-6 mesi che avevano offerto le prime diagnosi – e che in ogni caso fa tirare più di un sospiro di sollievo.

Ricordiamo le urla del campione lodigiano a pochi minuti dalla fine del secondo quarto nella sfida contro i Mavs, quando a 4’27’’ dal riposo l’azzurro puntava Nowitzki sul perimetro, e decideva di penetrare: il ginocchio sinistro di colpo cede senza subire contatti dopo un movimento innaturale. La reazione del talento 24enne fece capire che si trattava di qualcosa di maledettamente serio. Il Pepsi Center ammutolì e il giocatore di Denver venne portato negli spogliatoi su una sedia a rotelle.

Oggi si può sperare, andando avanti con più fiducia, e come titola il video del Gallo a margine della flash (clicca sul link)… AFTER THE GOOD NEWS NOW IT’S TIME TO WORK!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy