Infortunio per Danilo Gallinari, si gira la caviglia destra contro i Mavs: da stabilire i tempi di recupero

Infortunio per Danilo Gallinari, si gira la caviglia destra contro i Mavs: da stabilire i tempi di recupero

Pochi secondi dopo una stoppata su David Lee nel match contro Dallas, l’azzurro si gira la caviglia destra, saltando così quarto periodo e supplementare. Brivido per i Nuggets…e il nostro basket.

Commenta per primo!

Brivido per Danilo Gallinari, in virtù di un infortunio alla caviglia subito dalla stella dei Nuggets  a fine terzo quarto, decidendo di fatto la sconfitta contro Dallas, forse determinante nella rincorsa ai playoff. In primis i fatti: Denver, anche sulla spinta di un Danilone da 12 punti e 7 rimbalzi, erano saliti anche a +23 (55-32), in linea con il colpaccio di 48 ore fa a Los Angeles contro i Clippers. Nella ripresa, però, si spegne la luce: Chandler Parsons dall’altra parte di sveglia, i Mavs scaldano la mano,  ma soprattutto esce il Gallo, pochi secondi dopo una stoppata su David Lee. L’azzurro si è girato  la caviglia destra, saltando così quarto periodo e supplementare. Un guaio enorme per Denver, costretta a giocare i minuti decisivi senza il loro miglior realizzatore: il Gallo infatti è non solo reduce da dieci gare a 20.5 punti di media, ma dalla miglior stagione in carriera (19,7 ppg con il 58.4 dal campo, 5.3 rimbalzi e 2,5 assist).

Al momento le lastre hanno fornito esito negativo, ma a chiarire i tempi di recupero sarà la risonanza magnetica prevista al ritorno in Colorado, dove lunedì i Nuggets sfideranno Memphis.  “E’ peggiore di quella di due mesi fa (alla caviglia sinistra, ndr)”, avrebbe dichiarato il giocatore uscendo dal palas, ma l’auspicio, per il Gallo e per il nostro basket a pochi mesi dal Preolimpico, è che la sofferenza sia sono per la classifica dei Nuggets e non per la caviglia dell’azzurro, per un problema che dovrà essere rivalutato nelle prossime ore.

FONTE FOTO: sport.sky.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy