Isaiah Thomas: “Cleveland era un buco di c*lo”, poi chiede scusa

Isaiah Thomas: “Cleveland era un buco di c*lo”, poi chiede scusa

In un video su Instagram l’ex Cavs spara a zero su Cleveland, poi ritratta e posta le sue scuse.

di Marco Morandi

Ennesima gaffe di un giocatore NBA sui social; stavolta la vittima del suo mal è Isaiah Thomas, che in una diretta su Instagram si è lasciato sfuggire una parola di troppo riguardo a Cleveland: “Dico solo che Sacramento, Los Angeles e Boston erano tutto amore. Phoenix era ok, Cleveland era un buco di c*lo. Capisco perché LeBron se ne sia andato. Di nuovo.”
Le scuse di IT sono arrivate a stretto giro di social, stavolta su Twitter: “Mi scuso per la mia scelta di parole su Cleveland. Stavo giocando con la diretta. Non vi mostrano tutto per un motivo. Subito dopo ho chiarito quello che ho detto… Solo amore per chi mi ha dimostrato amore a Cleveland.”

Thomas ha anche fatto un altra diretta su Instagram in cui si scusava: “Non avrei dovuto dirlo, è colpa mia. Cleveland in effetti era ok, andava bene. La situazione non era proprio il massimo, ma mi scuso per aver detto che era un buco di c*lo. Non era un buco di c*lo.”

Isaiah Thomas ha firmato un contratto con i Denver Nuggets ed è alla sua sesta squadra NBA in 8 anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy