J.R. Smith vince il premio di Sixth Man of the Year

J.R. Smith vince il premio di Sixth Man of the Year

Commenta per primo!

J.R. Smith è il nuovo Kia Sixth Man of the Year. Con 484 punti ottenuti il giocatore dei New York Knicks ha staccato il diretto rivale Jamal Crawford (fermo a quota 352 punti) e conquistato il trofeo personale che forse pareva (assieme al Rookie of the Year) più scontato. Smith in stagione ha tenuto una media di 18.1 punti in 80 match giocati partendo dalla panchina, ed ha superato per 29 volte quota 20 punti senza partire dal quintetto; cifre importanti, che hanno contribuito alla conquista del titolo della Atlantic Division da parte dei suoi Knicks.

La guardia è il terzo giocatore della franchigia newyorkese a ricevere il riconoscimento, dopo Anthony Mason (1995) e John Starks (1997). Durante la regular season, è risultato un elemento importantissimo per le rotazioni di coach Mike Woodson, che ha trovato in Smith un giocatore in grado di essere molto pericoloso anche (soprattutto?) partendo dalla panchina. Dal 6 marzo al termine della regular season, d’altronde, ha tenuto media di 23 punti a partita, tirando con il 47% dal campo e quasi con il 40% da 3 punti.
 
Ora il contratto da 2.8 milioni di dollari (in scadenza quest’anno, ma con un opzione per rinnovare un’altra stagione) sta abbastanza stretto alla diciottesima scelta assoluta al Draft 2004, che potrebbe scegliere anche di accasarsi altrove. Ma di questi ipotetici scenari, si parlerà solo dopo i Playoffs.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy