Jason Thompson ricomincia dalla Cina

Jason Thompson ricomincia dalla Cina

Il giocatore ha trovato un accordo con lo Shandong, club che milita nel massimo campionato cinese. Dopo 8 anni di NBA, Thompson, lascia la pallacanestro statunitense non senza rimpianti.

E’ ormai un leit-motiv degli ultimi anni per quanto riguarda i giocatori NBA che non trovano più spazio nella Lega più famosa al mondo. Andare a giocare in Cina può essere un modo per ravvivare la propria carriera specie se si è poco considerati Oltreoceano. Questo è quello che ha pensato Jason Thompson, 12° scelta assoluta del Draft del 2008. Il lungo statunitense ha giocato ben 7 stagioni con i Sacramento Kings salvo poi scivolare sempre più nell’oblio della panchina. L’anno scorsa ha trascorso la stagione prima a Golden State e poi a Toronto, senza trovare minuti di qualità. In carriera ha messo assieme 8.6 punti e 6.6 rimbalzi di media a partita in poco più di 25 minuti di utilizzo a sera.
Ora, ha scelto di ricominciare dalla Cina e da una squadra, lo Shandong, che ha altri 3 giocatori ex-NBA nel suo roster: Samaki Walker, Stromile Swift e Alan Anderson.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy