Klay Thompson: “Il mio gioco non cambierà con l’arrivo di Durant”

La guardia dei Golden State Warriors rivela che l’arrivo di Kevin Durant non influenzerà un cambiamento nel suo stile di gioco.

La firma di Kevin Durant con i Golden State Warriors può essere considerato e viene considerato come uno dei più grandi colpi di mercato della storia NBA, ma ciò non significa che l’arrivo di Kevin Durant nella Baia non abbia causato il sorgere di alcuni punti interrogativi.

Esempio: come cambierà il modo di giocare degli uomini di Steve Kerr, sia dal punto di vista individuale che collettivo? Domanda che Shams Charania di The Vertical ha formulato a Klay Thompson, il quale ha risposto: “Noi vogliamo che tutti svolgano un buon lavoro. Io non dovrò “sacrificarmi”, perché il mio gioco non cambierà. Continuerò a prendermi i tiri, ad uscire dai blocchi per trovare il canestro. Voglio vincere e voglio divertirmi in ogni partita che giocheremo.

Anche lo stesso Durant concorda con quanto dichiarato da Thompson: “Noi vogliamo che Klay rimanga Klay, non deve cambiare il suo gioco. Le partite detteranno da chi verranno presi i tiri. In una notte io potrei prendermi 12 tiri, Klay otto o nove e magari Steph 15. Dipenderà tutto dalle partite.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy