Kobe sulla statua di Shaq: “Meritata, ma la posa non mi convince”

Kobe sulla statua di Shaq: “Meritata, ma la posa non mi convince”

Il Black Mamba dice la sua sulla decisione di realizzare una statua in onore del centro 4 volte campione NBA, rimanendo perplesso sulla posa scelta.

Los Angeles Lakers Portraits

Di recente, i Los Angeles Lakers hanno reso noto che per la prossima stagione verrà realizzata una statua fuori dallo Staples Center, in onore di Shaquille O’Neal.

Ebbene, tra le varie opinioni non poteva mancare quella di Kobe Bryant, il quale, insieme a Shaq (o Diesel, o Superman, che dir si voglia), ha dato vita ad una delle coppie più dominanti ed allo stesso tempo controverse della storia della pallacanestro.

“Da quello che ho sentito, sarà una statua magnifica e penso che sia largamente meritata. So che Shaq non appare e non apparirà veramente emozionato per questo riconoscimento. Ma, conoscendolo bene, sono sicuro che significa molto per lui.”

Queste le prime dichiarazioni del Black Mamba, che successivamente aggiunge di non essere totalmente d’accordo sulla scelta della posa per la statua, affermando di preferire la famosa esultanza con le dita al cielo dopo il celebre alley-oop che chiuse la finale di Conference del 2000 contro i Trail Blazers: “È qualcosa che ricorderò sempre personalmente. Quella esultanza, secondo me, ha dato il via alla nostra scalata verso il three-peat.”

È quindi un Kobe Bryant che appare orgoglioso del suo amico-nemico, con il quale ha dominato i primi anni del terzo millennio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy