Kristaps Porzingis, il ragazzo con un grande futuro

Kristaps Porzingis, il ragazzo con un grande futuro

Commenta per primo!
                                                                                                www.nba.com

Giovane ragazzo di vent’anni proveniente dalla Lettonia, Kristaps Porzingis, 2.16 cm per 106 Kg, si sta mettendo in evidenza con ottime prestazioni. Nei New York Knicks ha trovato la  squadra giusta in cui poter crescere sia dal punto di vista fisico che quello mentale. Nella metropoli in cui viene tenuto sotto osservazione in ogni momento, ma lui sembra non risentirne minimamente.

A Fiba.com ha spiegato il suo rapporto con la città: “A proposito di tifosi e quello che sto vivendo a New York, per il momento non ho problemi. Apprezzo tutto il supporto e l’amore dimostrato dai sostenitori dei Knicks e devo ammettere che  gioco meglio quando c’è pressione. Non ho paura di essa, per niente”.

Ciononostante, il sostegno da parte del pubblico è arrivato solo con il tempo. Sono volati molti fischi al Draft NBA dell’estate scorsa, che si è svolto al Madison Square Garden (MSG), quando è stato annunciato Kristaps Porzingis come quarta scelta assoluta dai Knicks. Non ha deluso le aspettative come molti avevano predetto. Anzi, Porzingis ha superato le aspettative. Questo è un motivo stimolante per la squadra dei Knicks che hanno  già raggiunto i playoff nella stagione 2012-13. In questa prima parte di regular season, il centro dei Knicks viaggia con una media di 13 punti, 8.1 rimbalzi e 2.1 stoppate a partita.

Il 7 dicembre scorso, Kristaps si è trovato per la prima volta a giocare contro i Mavs del grande Dirk Nowitzki. Porzingis ha segnato 28 punti contro i 25 del tedesco. Dopo la vittoria dei Mavs per 104-97 , Nowitzki lo ha definito un “cestista completo”.

Wunder Dirk ha espresso molti apprezzamenti sul giovane lettone tra cui: “Il confronto tra noi (Nowitzki e Porzingis; n.d.r.) è più che giusto.  Rispetto a quando avevo la sua età, lui è molto più avanti. Io mi spaventavo  a morte quando scendevo in campo. Ha quasi una media di una doppia doppia”.

Non solo i Knicks beneficeranno di Porzingis, ma anche la nazionale del suo Paese, come ha espressamente dichiarato l’atleta. Ha dichiarato inoltre: “Penso che abbiamo un futuro luminoso nel basket. Ci sono molti giovani pieni di talento, come Janis Timma, che stanno giocando nei più importanti campionati europei. Alcuni sono impegnati anche nella massima serie spagnola, l’ACB, Lega che ho avuto modo di sperimentare personalmente quando ero un giocatore del Siviglia. Per la mia nazione questa è una grande opportunità di costruire una solida squadra per il futuro. Tutti noi vogliamo avere presto una formazione  competitiva e partecipare alle Olimpiadi. Mi piacerebbe tanto vestire la maglia della nazionale. Adesso, per me la cosa più importante è diventare  un bravo giocatore dell’NBA. Dopo questo traguardo, senza dubbio vorrei aiutare e dare tutto per il mio Paese. Io sono orgoglioso di essere lettone”.

Porzingis è giovane ed ha ancora tanto da imparare: “Non penso di aver già dimostrato tutto. Non si può diventare perfetti in due mesi. Ci vogliono anni per raggiungere il massimo livello e per questo ho intenzione di lavorare duramente. Devo migliorare sia sulla forma fisica perché voglio essere competitivo con tutti gli atleti e su quella tecnica, sulla quale i miei compagni di squadra mi stanno insegnando molte cose”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy