La maledizione Clippers colpisce ancora: Paul e Griffin infortunati

La maledizione Clippers colpisce ancora: Paul e Griffin infortunati

Due infortuni e mezzo per i rossoblù losangelini, con CP3 che è sicuramente quello più grave.

Commenta per primo!

La sfortuna colpisce ancora i Clippers che escono con le ossa rotte dalla partita contro i Blazers.
Il più grave è sicuramente Chris Paul che è stato costretto ad uscire nel terzo quarto dopo essersi procurato una frattura al terzo metacarpo della mano destra. Infortuni di questo tipo richiedono dalle 4 alle 6 settimane di stop, quindi la sua stagione potrebbe esser già finita qui, almeno che i Clippers non arrivino in Finale NBA. Austin Rivers partirà titolare, ma poi si giostreranno da playmaker anche Crawford e Prigioni.
Anche Griffin ha accusato un problema, stavolta muscolare. Ricadendo da un salto, ha sentito tirare il quadricipite. “Doc” Rivers ha detto che è 50-50 la sua presenza per l’importantissima gara-5 allo Staples Center. Verrà rivalutato nella giornata di oggi. In caso di assenza, Mbah A Moute, Green e Johnson aumenteranno il loro minutaggio.
Infine, pure JJ Redick non è al meglio, visto che ha problemi al tallone. Se necessario, giocherà tanto, ma tendenzialmente si cercherà di utilizzarlo il meno possibile. Si porterà questo fastidio fino a fine stagione, poi si vedrà come sistemarlo. Certo che con l’infortunio di Paul, sarà costretto a stringere i denti ancora di più. Stessa cosa vale per Austin Rivers che ha subito un forte colpo alla schiena da parte di Davis, ma dovrà assolutamente esserci in gara-5 per dare ancora speranza ai suoi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy