La stella WNBA Elena Delle Donne annuncia la sua omosessualità: “Ma non servivano coming out, perché questo clamore?”

La stella WNBA Elena Delle Donne annuncia la sua omosessualità: “Ma non servivano coming out, perché questo clamore?”

Lo sport, con la sua immediatezza e la sua allergia ai giri di parole, ci dà spesso la chiave migliore per andare oltre stupidi e vergognosi schemi mentali. Ed è proprio questo da apprezzare nella scelta di Elena Delle Donne.

Commenta per primo!

Lo sport, con la sua immediatezza e la sua allergia ai giri di parole, ci dà spesso la chiave migliore per eliminare assurdi pregiudizi, mettere alla berlina folli discriminazioni, e capire una volta per tutte che non esistono minoranze, eccezioni alla regola da evidenziare con chissà quale clamore. Ed è proprio questo da apprezzare nella scelta di Elena Delle Donne. Stella per eccellenza della WNBA e totem del Team USA a caccia dell’oro olimpico sul parquet di Rio, ha confermato la propria omosessualità in un’intervista pubblicata sul numero di agosto di “Vogue”, ma ignara del fatto che la stampa e la rete ne facessero una notizia “bomba”.

Infatti pescata a poche ore dall’uscita del numero dal collega Phil Thompson del Chicago Tribune, la giocatrice di punta delle Chicago Sky ed MVP ha confessato la sua sorpresa: “L’intervista in realtà era di due mesi fa – spiega – e si concentrava sulla mia routine, la mia vita quotidiana. Di questa fa parte anche la mia compagna Amanda (Clifton, ndr) con cui vivo da tempo tra Chicago e Wilmington (Delaware, ndr), così come da tempo lo sanno tutte le persone che mi sono vicine”.

La Clifton dirige la De11e Donne Academy di Chicago da quasi due anni, e da tempo pubblicava su Instagram foto insieme alla Delle Donne. Ma a chi sostiene che in passato è sempre stata restia a parlare della sua vita privata, la campionessa di origini italiane – seconda nella lega WNBA a parlare della propria omosessualità dopo la giocatrice di Phoenix Brittney Griner nel 2013 – risponde con una grande lezione di stile: “L’articolo in sé, per come è stato scritto, dimostra che non avevo proprio nulla da nascondere. Si parlava di me, di quello che sono, di come sono cresciuta e di come vivo oggi: posso capire che qualcuno veda quelle frasi come una notizia, ma per me non lo era. Non vedevo il motivo per cui avrei dovuto parlarne con i media o fare conferenza stampa: piuttosto sono sorpresa del fatto che voi ed altri siano sorpresi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy