La Storia delle divise NBA: Pacific Division

La Storia delle divise NBA: Pacific Division

LOS ANGELES LAKERS: 1960-1967: I Lakers si trasferiscono dalla stagione 1960-61 da Minneapolis a Los Angeles. Al primo anno nella città degli angeli, i Lakers hanno la prima scelta al Draft e decidono di selezionare  uno dei maggiori talenti del tempo, un certo Jerry West da West Virginia University, che cambierà il destino della franchigia californiana. Nonostante il grande talento in squadra, nei primi anni a LA non riescono nell’impresa di vincere il titolo, sbattendo sempre contro gli storici e odiati rivali dei Celtics. Il celeste è il colore principale per queste cinque stagioni dei Los Angeles Lakers. La divisa casalinga è bianca, con la scritta “LOS ANGELES” al centro, di colore celeste come il numero, posizionato poco sotto. Bordi celesti presenti nel pantaloncino. Identico layout in trasferta, con il celeste/blu come colore principale, nome e numero bianco con bordi di colore celeste più chiaro. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Jerry West, Elgin Baylor

http://i.cdn.turner.com
1968-1998: La divisa dei Lakers nel corso degli anni è divenuta un vero e proprio pezzo di storia per quanto riguarda le divise, in particolare quelle NBA. Si decide di effettuare un cambiamento, che si rivelerà giustissimo. Divisa in casa gialla, a sostituire il colore celeste, eliminato dalle divise. Colore principale giallo, con la scritta “LAKERS” viola, poco sotto il numero di colore bianco; bianco è anche il colore del numero nella parte posteriore, con il nome del giocatore di colore viola. Pantaloncino giallo come la divisa, con bordi di colore viola. Ovviamente nel corso degli anni ci saranno evoluzioni del materiale, ma la divisa rimarrà praticamente invariata nel corso degli anni, con la sola differenza del colore del nome e del numero che dalla stagione 1978-79 diventeranno entrambi di colore viola. “Road Jersey” di colore viola, con scritta “LAKERS” gialla, con bordi bianchi, colore del numero. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Jerry West, Elgin Bayor, Wilt Chamberlein Kareem Abdul-Jabbar, Magic Johnson, James Worthy, Shaquille O’Neal
http://i.cdn.turner.com
1999-2015: Apportate alcune modifiche alla divisa Lakers. Si aggiunge al lato della divisa un bordo viola, che continuerà anche sul pantaloncino. Il nome del giocatore, come la scritta LAKERS, è di colore viola, mentre il numero è bianco. La divisa viola apporta le stesse modifiche della divisa gialla, con il bordo giallo; scritta LAKERS  di colore giallo come il nome del giocatore, che si differenzia dal numero bianco. Dal 2001/02 “Alternate Jersey” di colore bianco, con bordo giallo, nome e numero viola. Dalla stagione 2013/14 presente anche un’interessantissima “Alternate Jersey” nera con bordi gialli; anche qui la scritta LAKERS con il nome e il numero del giocatore di colore viola. Dalla prima stagione 1960-61 fino alla stagione attuale, la divisa Lakers è in assoluto tra le più vincenti, se non la più vincente e “glamour” della storia NBA. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Shaquille O’Neal, Kobe Bryant, Pau Gasol, Derek Fisher, Robert Horry
http://images4.fanpop.com
PHOENIX SUNS: 1968-1991: Prima squadra professionistica dello stato dell’Arizona in NBA, nel 1968 nascono i Phoenix Suns. Suns, nome dovuto al sole e al gran caldo presente nella zona dell’Arizona. Colore predominante ovviamente l’arancione. Maglia casalinga bianca con la scritta, il nome e il numero di colore arancione; bordi di colore arancione, con la scritta Suns in fondo al pantaloncino. Divisa in trasferta di colore viola, con la scritta sempre di colore arancione. Nel corso degli anni, la divisa è rimasta praticamente invariata, con l’ovvia evoluzione dei materiali. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Dick Van Arsdale, Gail Goodrich, Paul Silas, Connie Hawkins, Tom Chambers, Jeff Hornacek
http://www.trendingplayers.com
1992-1999: Svolta nella storia delle divise Suns. Fa il suo arrivo, come già di moda in parecchie squadre, il logo disegnato sulla divisa. Non può mancare il sole, con relativa striscia di fuoco, nella divisa Suns. Bianca in casa con la scritta Suns blu, come il numero, con la presenza del sole al centro tra il nome Suns e il numero. In trasferta divisa identica, con la presenza del viola come colore principale, mentre il nome e il numero è di colore bianco, mentre rimane invariato il sole al centro. Dal 1994 si aggiunge una “Alternate Jersey”, molto apprezzata dai fans, di colore nero, con lo stesso layout delle due precedenti.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Kevin Johnson, Charles Barkley, Dan Majerle, Jason Kidd
http://nwmichigan.secondwavemedia.com
2000-2012: Restyling per i Phoenix Suns. Maglia bianca, più classica, senza la presenza del logo stampato con il sole. Bianca con la scritta Suns viola, con bordi arancioni, come il numero. Viola con scritta Phoenix al centro, la divisa in trasferta, con nome e numero di colore bianco, quest’ultima con un semicerchio arancione a circondarlo. Aggiunta della “Alternate Jersey” di colore arancione, con la scritta PHX al centro di colore bianco, come il numero. Molto apprezzate queste divise, in particolare la “Alternate Jersey” arancione, anche grazie ai tempi d’oro di Steve Nash e Amare Stoudemire.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Steve Nash, Amar’e Stoudemire, Shawn Marion
http://www1.pictures.zimbio.com
2013-2015: Maglie innovative per queste ultime stagioni dei Suns. Nuova scritta SUNS arancione, in un particolare grassetto che taglia la divisa bianca, con il numero di colore viola. Molto interessante la divisa casalinga, come quella in trasferta; Viola con la scritta PHOENIX al centro, dello stesso carattere della precedente casalinga, con una serie di linee orizzontali sotto la scritta, al fianco del numero ricamato, di colore arancione. “Alternate Jerseys” in questo periodo a maniche corte, poco apprezzate come tutte le divise con le maniche, di colore arancione e anche di colore grigio.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Eric Bledsoe, Goran Dragic, Gerald Green
http://a.abcnews.com
LOS ANGELES CLIPPERS:  1984-1999: La seconda franchigia di Los Angeles sbarca in NBA nel 1984, cosi nascono i Los Angeles Clippers. Divise molto classiche, con il blu predominante. Bianca con la scritta CLIPPERS e il numero blu, con i pantaloncini con bordi blu(avanti) e rosso (dietro). La divisa in trasferta è completamente blu, con la scritta Clippers e il numero bianco, con la differenza del nome del giocatore in rosso. Dalla stagione 1987-88 si abbandona il blu come colore principale in favore del rosso. Scritta Clippers per la divisa in casa e Los Angeles in trasferta, con un nuovo carattere corsivo. Il blu rimane nella divisa in trasferta con la scritta Los Angeles e il numero, mentre il nome del giocatore è bianco. Rosso invece è il colore della scritta e del numero (anche del giocatore) per la divisa casalinga.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Dominique Wilkins, Charles Smith , Danny Manning
http://i.cdn.turner.com
2000-2015: Restyling con il ritorno del blu nella divisa casalinga, con i bordi ben definiti. Scritta Clippers invariata, sempre di colore rosso come il nome e il numero. Simile la divisa in trasferta, con i bordi blu sempre ben definiti, ma con il rosso come colore principale. Dal 2002-03, presente una “Alternate Jersey” di colore blu (tendente al celeste), con il bordo bianco, e scritta rossa “LOS ANGELES” (nome del giocatore di colore bianco). Dalla stagione 2010-01, nuovo restlying con un layout più moderno e innovativo, senza modificare nulla nei colori. Bordi meno definiti e ingombrati. Stesso discorso con la “Alternate Jersey” blu, mentre è presente una divisa a maniche corte di colore celeste, poco apprezzata dai fans NBA.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Chris Paul, Blake Griffin, DeAndre Jordan, Baron Davis, Lamar Odom
http://redsport.cl
SACRAMENTO KINGS:  1985-1993: Trasferimento da Kansas City a Sacramento per i Kings, che così diventano Sacramento Kings. Divisa casalinga bianca con il blu come colore minore. Blu infatti è la scritta KINGS, con contorni rossi, mentre il numero è situato poco sotto, sulla destra, di dimensione abbastanza imponente. Nome del giocatore sotto il numero, a differenza della classica posizione sopra il numero stesso. Celeste con scritta bianca la divisa in trasferta, con cambio successivo in blu più scuro dalla stagione 1990-91.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Kenny Smith, Lionel Simmons
http://media.tumblr.com
1994-2007: Nuovo layout per il logo KINGS al centro delle divise. Divisa casalinga che oltre al logo e al numero di colore viola, è completamente bianca. Dalla stagione 2002-03 si aggiungono ai lati due bordi di colore viola che continuano fino al pantaloncino. Divisa usata fuori da Sacramento di colore nero, con la scritta bianca e i contorni viola. Dalla stagione 2002-03 questa divisa viene sostituita da una divisa viola, con la scritta “SACRAMENTO” in corsivo al centro, bianca, come il nome e il numero. Stravagante “Alternate Jersey” metà nera, metà viola, con bordi completamente a scacchi, usata per tre stagioni dal 1994-95 al 1996-97.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Chris Webber, Jason Williams, Peja Stojakovic, Vlade Divac, Doug Christie    
http://www.realclearsports.com
2008-2015: Divisa sempre bianca in casa per i Kings, con la modifica della scritta, da “KINGS” a “SACRAMENTO” con il carattere usato per la precedente divisa in trasferta. Carattere che si scambia anche con la divisa in trasferta, dove compare il “KINGS” che in precedenza era sulla divisa casalinga. Bianco il colore principale, viola quello minore nella divisa in casa, viceversa nella divisa in trasferta. Dalla stagione 2014-15, aggiornamento del layout delle divise, con colori praticamente identici alla precedenti, ma con “KINGS” presente in entrambe le divise. “Alternate Jerseys” nera, con un carattere corsivo molto affascinante, KINGS e nome del giocatore in bianco, mentre il numero è di colore grigio.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Tyreke Evans, DeMarcus Cousins, Isaiah Thomas
http://i.cbc.ca
GOLDEN STATE WARRIORS: 1971-1983: Nella stagione 1971-72 i San Francisco Warriors cambiano nome, diventando Golden State Warriors, prima squadra nella storia NBA ad avere un nome che non sia della città o dello stato in cui si gioca. Divisa con il logo al centro, poco sopra la scritta “GOLDEN STATE” e il numero presente all’interno del cerchio del logo. Gialla in casa, con nome, numero e logo di colore blu per la divisa casalinga, viceversa per la divisa in trasferta. Dalla stagione 1975-76 cambia la scritta su entrambe le divise (WARRIORS) e si opta per un giallo e un blu leggermente più chiari.  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Rick Barry, Phil Smith, Bernand King, Nate Thurmond
http://sportige.com
1984-1997: Periodo in cui non ci sono molte soddisfazioni per i Warriors, non riescono ad andare mai oltre le semifinali di conference nei Playoffs. Dal 1984 al 1988 le divise rimangono dello stesso layout, con la sola differenza del colore bianco in casa (al posto del giallo) e del blu più chiaro in trasferta. Dalla stagione 1989-90, scompare il logo al centro delle divise, in favore di una scritta semplice al centro “WARRIORS” presente in entrambe le divise, sempre bianca quella casalinga (con scritta blu e contorni gialli) e blu quella in trasferta ( con scritte gialla e nome del giocatore in bianco).  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Chris Mullin, Latrell Sprewell, Tim Hardaway, Chris Webber
https://cbsnewyork.files.wordpress.com
1998-2015: Alcuni anni di “transizione” per la divisa Warriors. Fino alla stagione 2001-02, stagione in cui si opta per una divisa con un nuovo logo “WARRIORS” al centro, di colore giallo per entrambe le divise, con un bordo particolare alla destra della divisa. Divisa, che in casa è bianca mentre in trasferta è blu. Dalla stagione 2002-03 fino alla 2009-10, si raddoppiano i bordi, sia a destra e sinistra di colore arancione, con il logo leggermente modificato. “Alternate Jersey” completamente arancione, con il logo in blu scuro e il nome del giocatore in bianco. La vera modifica arriva nella stagione 2010-11, con la comparsa di un nuovo logo al centro delle divise, che rappresenta San Francisco. Numero all’interno del logo e scritta poco sopra (stile anni ’70), dello stesso colore, blu in casa e giallo in trasferta. Bianca in casa la divisa, con i bordi giallo e blu,  in trasferta sempre di colore blu , con i bordi bianco e giallo. Durante gli ultimi anni sono comparse anche due “alternate jerseys” a maniche corte, completamente gialle e bianche.
http://media.nbcbayarea.com
  GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Gilbert Arenas, Monta Ellis, Stephen Curry, Andre Iguodala, Klay Thompson, Draymond Green     Per chi si fosse perso le precedenti puntate: Storia delle divise NBA: Southwest Division Storia delle divise NBA: Northwest Division Storia delle divise NBA: Central Division Storia delle divise NBA: Southeast Division Storia delle divise NBA: Atlantic Division

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy