La storia delle divise NBA: Southwest Division

La storia delle divise NBA: Southwest Division

SAN ANTONIO SPURS: 1976-1980: Nella stagione 1976-77 dalla ABA alla NBA, si trasferiscono quattro nuove squadre, tra cui i San Antonio Spurs. Guidati dalla stella George Gervin, i San Antonio Spurs sono subito molto temibili. Le loro divise sono contraddistinte dalla presenza del colore argento e da quello nero. Completamente argentata, con logo SPURS, la U a forma di sperone, oltre al numero di colore nero per la divisa casalinga. Mentre la divisa usata fuori da San Antonio è di colore nero, con nome e numero sempre di colore nero con i contorni argentati. Dalla stagione 1977-78 la divisa casalinga abbandona il colore argento, in favore di una divisa classica bianca con lo stesso logo e numero di colore nero. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: George Gervin, Coby Dietrick

http://i.cdn.turner.com
1981-1988: Pochissime modifiche nella storia delle divise dei San Antonio Spurs. Divisa casalinga identica e lasciata senza alcuna modifica alla precedente, con il bianco come colore principale e il nero a delineare i bordi della divisa, oltre al logo e al numero dei giocatori. Divisa nera in trasferta, con la scritta “SAN ANTONIO” bianca, come il numero (a differenza della precedente scritta nera), con solo il pantaloncino delineato da una linea bianca. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: George Gervin, Alvin Robertson, George T. Johnson, 1989-2015: Come già detto in precedenza, gli Spurs non “adorano” modificare, stravolgere completamente le proprie divise. La divisa casalinga rimane sempre la stessa nel corso degli anni, con la modernizzazione dei materiali, con l’unica differenza dei bordi neri presenti anche nel pantaloncino. Divisa nera che presenta la scritta “SPURS” al posto di “SAN ANTONIO”, rimanendo nera con le scritte bianche. Dalla stagione 2012-13, “Alternate Jersey” molto interessante, completamente argentata con numero in alto a sinistra e simbolo degli Spurs (lo sperone) sulla destra in evidenza, omettendo la scritta Spurs. Nome e numero di colore nero, come il bordo presente nella divisa e nel pantaloncino. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: David Robinson, Tim Duncan, Tony Parker, Manu Ginobili, Kawhi Leonard
http://images.sportsworldreport.com
DALLAS MAVERICKS: 1980-1991: Dalla richiesta di Don Carter e Norm Sonju, nascono nel 1980 i Dallas Mavericks, aggiungendosi così alle già presenti franchigie texane dei San Antonio Spurs e degli Houston Rockets. Le divise d’esordio dei Dallas Mavericks hanno come colore principale il verde e il blu. Divisa casalinga completamente bianca con la scritta MAVERICKS al centro, poco sotto si trova il numero, entrambi di colore blu con contorni verdi. Sul pantaloncino e nella parte superiore della maglia è presente una linea verde a delineare la divisa. Divisa in trasferta completamente blu, con la scritta DALLAS al centro della divisa, bianca con contorni verde, come anche il nome e il numero del giocatore. Questa divisa fu indossata per la sola stagione 1980-81, poiché dalla stagione successiva fino al 1991-92 la divisa fu sostituita da una identica in tutto e per tutto alla precedente, con la sola modifica del colore principale dal blu al verde. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Roy Tarpley, Derek Harper, Sam Perkins
http://www.nbaguncel.com
1992-2000: Leggere modifiche per le divise dei Mavericks. Logo e scritta leggermente più piccoli, con una scrittura differente. Sempre bianca con scritta blu in casa, mentre verde con scritta bianca in trasferta. Dalla stagione 1993-94 si decide di abbandonare la divisa verde per tornare alla divisa blu in trasferta. Completamente blu con la scritta bianca con contorni verdi al centro. Per aspettare le novità, anche per quanto riguarda la divisa, è necessario l’avvento nel gennaio 2000 dell’eccentrico proprietario Mark Cuban. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Jamal Mashburn, Jason Kidd, Jim Jackson 2001-2015: Manco a dirlo, Mark Cuban porta parecchie novità, e ovviamente decide di stravolgere le divise dei Mavs. Nuovo logo e restyling, che riguarda entrambe le divise. Bianca con scritta nera e numero blu per la divisa casalinga, con la presenza al centro della scritta DALLAS (in precedenza era Mavericks) in un carattere completamente nuovo e innovativo. Stesso carattere anche per la divisa in trasferta, con una tonalità di blu più scura e il numero di colore argento ( con il nome del giocatore in bianco).  Dalla stagione 2010-11 il blu si trasforma in un celeste, con la scritta DALLAS che diventa più scura, lasciando il numero invariato alla precedente divisa. Numerose “Alternate Jerseys” per i Mavs. Verde con scritta Mavs in corsivo al centro (anche in versione latina “Los Mavs”), identica alla precedente ma di colore celeste, e anche di colore blu con bordi celesti e sempre la scritta Mavs al centro. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Dirk Nowitzki, Antawn Jamison, Jason Terry, Steve Nash, Tyson Chandler
http://www.nbaserbia.com
HOUSTON ROCKETS: 1971-1975: Prime divise molto classiche e semplici per i Rockets. Predominanza del colore rosso e minoranza del colore giallo. Divisa bianca per le gare casalinghe, con la scritta Rockets al centro di colore giallo, come il numero e il nome del giocatore, con contorni rossi. Pantaloncino bianco con contorni rossi e gialli decisamente più marcati. Divisa completamente rossa con scritta Houston al centro, di colore giallo come il nome, per la divisa usata fuori da Houston. Nel 1972 si decide di modificare leggermente le divise. Scritta rossa, con un carattere leggermente corsivo, come il numero e il nome del giocatore, per le divise casalinghe. Colori pressoché invariati per la divisa in trasferta, anche se viene modificato anche il carattere delle logo. Sportivamente parlando, stagioni molto deludenti in Texas. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Elvin Hayes, Calvin Murphy
http://img.spokeo.com
1976-1994: Divise invariate per due decenni circa, dal 1976 al 1994. Divise che rappresentano due epoche fondamentali dei Rockets, l’epoca Moses Malone e l’epoca Hakeem Olajuwon. A dir la verità, le divise non subiscono cambiamenti estremi. Sempre bianca quella casalinga, con la scritta Rockets e il numero in rosso (scompare il bordo giallo dalla scritta e dal numero), mentre la divisa usata in trasferta è sempre rossa (rosso leggermente più scuro) con la scritta e il numero questa volta di colore bianco. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Moses Malone, Ralph Sampson, Hakeem Olajuwon
http://www.sheridanhoops.com
1995-2002: I primi grandi cambiamenti della storia delle divisa Rockets avvengono nella stagione 1994-95. Compare il logo con il “Rocket”, ovvero il razzo, simbolo degli Houston Rockets e si modificano i colori delle divise. Bianca la divisa casalinga, con il famoso logo appena descritto al centro, il numero è posto in alto a sinistra di colore blu, e compaiono inoltre alcune linee blu verticali, che continuano anche nel pantaloncino. Layout simile per l’altra divisa, con la differenza del blu scuro come colore principale, nome del giocatore e numero bianco. Contorni rossi per entrambe le divise, nella parte superiore e nel pantaloncino. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Hakeem Olajuwon, Clyde Drexler, Charles Barkley, Steve Francis
http://image2.sina.com
2003-2015: Altro stravolgimento per le divise Rockets. Si elimina il colore blu, in favore del rosso, che torna il colore principale. Completamente bianca la divisa usata a Houston, con la presenza del rosso solamente nel bordo superiore della divisa, oltre che al centro, dov’è presente la scritta Rockets e il numero torna poco sotto. Il Layout per la divisa “away” è simile con l’inversione del colore rosso e bianco. Dalla stagione 2009-10, compare la “Alternate Jersey” vintage, in memoria dalla storica divisa Rockets, rossa, con due linee verticali notevoli di colore giallo ai lati e la scritta “HOUSTON” al centro. Nome del giocatore di colore bianco, come la scritta Houston, mentre il numero è giallo. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Tracy McGrady, Yao Ming, James Harden, Dwight Howard
http://sportsnaut.com
MEMPHIS GRIZZLIES: 2001-2004: Nel 1995 nacquero i Vancouver Grizzlies, simbolo dell’espansione NBA verso il Canada (nacquero quell’anno anche i Toronto Raptors). Purtroppo la squadra non ebbe successo sportivamente parlando, e anche il pubblico abbandonò mano a mano la squadra. Si decise così di trasferire la franchigia a Memphis nel 2001. Le divise per i primi anni, si assomigliano molto alle precedenti dei Vancouver Grizzlies. Divisa casalinga classica bianca, con la scritta MEMPHIS in grassetto nero, come il numero poco sotto. Bordi verdi che continuano anche nel pantaloncino. Divisa in trasferta completamente nera, con il classico bordo verde, il logo e il numero di colore bianco. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Pau Gasol, Shane Battier, Drew Gooden
http://masquedeportivo.com
2005-2015: Sportivamente parlando, i Memphis Grizzlies cominciano ad ottenere risultati e ad essere una squadra temibile a partire dalla stagione 2010-11 e in particolare con l’avvento della coppia Zach Randolph e Marc Gasol diventano una squadra molto agonistica e temibile. Divise rivisitate, con l’abbandono del colore nero. Bianca con bordi celesti la casacca casalinga; dello stesso colore la scritta “GRIZZLIES” al centro e il numero poco sotto. La divisa in trasferta abbandona il colore nero, in favore di un blu accesso. Celeste la scritta “MEMPHIS” al centro come il nome e il numero. Bordi celesti che proseguono fino al pantaloncino. “Alternate Jersey” celeste (come la scritta MEMPHIS nella divisa in trasferta) usata a a partire dalla stagione 2009-10. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Mike Miller, Tony Allen, Zach Randolph, Marc Gasol, Mike Conley
http://isportsweb.com
NEW ORLEANS PELICANS (HORNETS): 2002-2007: La franchigia dei New Orleans Hornets fa il suo esordio nella lega professionista nella stagione 2002-03. Sin da subito si rivela una squadra molto competitiva, con la scelta al Draft di David West e Chris Paul. Nel 2005 è costretta al trasloco per due anni a Oklahoma City a causa dell’uragano Kathrina che devasta la città di New Orleans. Celeste è il colore principale della squadra; Bianca con scritta NEW ORLEANS al centro di colore celeste in casa, viceversa in trasferta. Sin da subito presenti alcune “alternate jerseys” molto interessanti. Di colore giallo con la scritta del logo e del numero celeste, poi per le stagioni 2005-06 e 2006-07, la speciale divisa con la scritta Oklahoma City, simile in tutto e per tutto a quella usata nella versione casalinga e anche in versione completamente rossa. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Chris Paul, David West, Jamal Mashburn, Baron Davis, Jamaal Magloire
https://liesdamnedliesandstatistics.files.wordpress.com
2008-2012: Divise più moderne per i New Orleans Hornets. Celeste rimane il colore principale, ma vengono aggiunte delle linee verticali blu in casa e bianche in trasferta, con la scritta NEW ORLEANS al centro in entrambe le divise. Scritta “NEW ORLEANS” , nome e numero di colore giallo per la divisa in trasferta. Molto usata anche la “alternate jersey” gialla, sempre simile alle altre divise, con le linee verticali di colore blu. Presente il numero e la scritta di colore celeste NOLA, che sostituisce NEW ORLEANS. Divise molto apprezzate e vendute, anche grazie all’esplosione del talento di Chris Paul. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Chris Paul, David West, Darren Collison
http://www2.pictures.zimbio.com
2012-2015: La stagione 2012-13 è l’ultima per i New Orleans Hornets, che lasceranno poi spazio ai New Orleans Pelicans. Per l’ultima stagione con il nome Hornets, le divise restano le stesse usate nelle ultime stagioni. Si decide di cambiare layout completamente con l’avvento del nuovo nome. I Pelicans in casa hanno una divisa bianca, con i bordi di colore oro e la scritta NEW ORLEANS al centro, di colore blu come il nome e il numero del giocatore. Stesso layout per la divisa usata in trasferta, con il blu come colore principale e i classici bordi di colore oro invariati. “Alternate Jersey” di colore rosso con la scritta bianca al centro PELICANS in evidenza. Divise che sono il simbolo dell’esplosione della superstar Anthony Davis. GIOCATORI PIU’ RILEVANTI AD INDOSSARLA: Anthony Davis, Omer Asik, Tyreke Evans
http://www.nbaserbia.com
  Per chi si fosse perso le precedenti puntate: Storia delle divise NBA: Northwest Division Storia delle divise NBA: Central Division Storia delle divise NBA: Southeast Division Storia delle divise NBA: Atlantic Division

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy