Lakers: Williams, Bass, Hibbert e Young sono disponibili sul mercato

Lakers: Williams, Bass, Hibbert e Young sono disponibili sul mercato

I giocatori non hanno mantenuto le aspettative che si erano poste al momento della loro firma, ed LA ha urgente bisogno di liberare il salary-cap.

I Los Angeles Lakers stanno cercando di “pulire” la franchigia, iniziando dai loro deludenti veterani.

Come riporta Marc Stein di ESPN.com, Roy Hibbert, Brandon Bass, Lou Williams e Nick Young sono stati messi sul mercato, per dei motivi basilari:

-Inizialmente si pensava che Hibbert potesse rinforzare la difesa della squadra, ma così non è stato, siccome al momento il team si trova nelle ultime posizioni di classifica (terz’ultima squadra della Lega per punti concessi).

-Williams, al momento della firma, era stato designato come un panchinaro con tanti punti nelle mani, nonostante ai Lakers non manchino le macchine macina-punti.

-Contrariamente ai suoi compagni, Bass è stato utile e funzionale, ma è impiegato solamente 18 minuti nelle rotazioni prefissate dall’head coach Byron Scott.

-Young, d’altra parte, è stato messo sul mercato già dalla passata estate, quando il rilassato e macchina macina-tiri fu disponibile per una trade con il tentativo di liberare spazio salariare. Prevedibilmente, l’offerta di LA non ha attirato l’attenzione, dovuta al fatto anche della sua orrenda percentuale dal campo (36.7 percento negli ultimi due anni).

Tra i quattro, Bass sembra essere quello che lascerà la città californiana con più facilità, dato che il suo contratto “pesa” solamente $3M. Contrariamente, Hibbert ha un contratto da $15.5M e Williams da $7M per ancora due anni.

Avendo un record di 9 partite vinte e 39 perse, sembra che i Lakers cercheranno di tentare la fortuna nella prossima lottery. Comunque, la loro scelta nel prossimo draft è protetta 1-3, quindi hanno diverse motivazioni per continuare a perdere nell’arco di questa stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy